Confartigianato, 3.131 imprese digitali nelle Marche

ANCONA – Imprese marchigiane sempre più digitali: sono arrivate a quota 3.131 quelle che lavorano nella “web economy” con aumento dell’11,5% nell’ultimo triennio contro una media italiana del 9,1%. Numeri che crescono soprattutto per soddisfare la domanda di servizi internet, portali web, software e e-commerce.

Di queste imprese (+2,3% nel 2018), 926 sono in provincia di Ancona, 623 a Pesaro Urbino. L’analisi dell’ufficio studi Confartigianato evidenzia che delle oltre 3 mila imprese digitali, 476 sono artigiane (15,2%; 8,3% media nazionale (8,3%). L’artigianato digitale registra una crescita dell’8,7% (+3,5% in Italia).

“Uno sviluppo – afferma il segretario generale di Confartigianato imprese Ancona, Pesaro e Urbino – che si scontra con i problemi infrastrutturali del Paese. Per Confartigianato, “le imprese italiane connesse alla banda ultra larga sfiorano il 27% mentre nell’Ue si supera il 40%. La quota di piccoli imprenditori che vende online si ferma al 9,4% mentre in Europa si supera il 15%”.