Civitanova, spaccio stupefacenti: arrestato trentaduenne

47

Nell’abitazione dell’uomo trovati dai Carabinieri quasi novecento grammi di cocaina, diciottomila euro, bilancini di precisione e attrezzatura per il confezionamento della droga

CIVITANOVA MARCHE – Nel pomeriggio di ieri i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Civitanova Marche hanno tratto in arresto un insospettabile barista trentaduenne residente nella città rivierasca, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Durante un controllo il giovane è stato fermato ed identificato alla guida della sua autovettura tedesca e, senza apparente motivo, ha cominciato a mostrarsi nervoso, tanto da insospettire i militari che hanno deciso di perquisire dapprima il veicolo, poi la sua abitazione, ove è stato invece trovato un ingente quantitativo di cocaina abilmente stipato in uno zaino nascosto nella camera, si trattava di quattro involucri per un peso complessivo di quasi novecento grammi.

L’attività di ricerca ha consentito di recuperare nei cassetti anche la somma contanti di oltre diciottomila euro in banconote di vario taglio sicuro provento dell’attività di spaccio, bilancini di precisione, buste per sottovuoto ed attrezzatura per il confezionamento dello stupefacente.

Le indagini sono coordinate dalla D.ssa Rosanna Buccini, Sostituto Procuratore della Repubblica di Macerata, mentre l’arrestato è stato associato alla casa circondariale di Ancona Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa dell’interrogatorio di garanzia.