Luca Ceriscioli e Anna Casini all’Istituto Fermi di Ascoli Piceno

Ceriscioli e Casini Istituto Fermi AscoliASCOLI PICENO – L’Istituto di Istruzione Superiore “E. Fermi” di Ascoli Piceno capofila del Polo Tecnico Professionale per l’Automazione nella Domotica Assistenziale A.A.L. ha presentato nella sua aula magna il progetto ELDESS vincitore tra 600 partecipanti della 36a competizione internazionale di Scienza e Tecnologia di Pechino “Beijing Youth Science Creation Competition”. All’iniziativa hanno partecipato anche il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, da poco rientrato da una missione proprio in Cina, e la vicepresidente Anna Casini. Eldess (Elderly security stick rappresenta il bastone da passeggio intelligente in grado di rilevare la caduta dell’anziano che lo porta con se e di inviare automaticamente un sms di allarme al cellulare di uno o più suoi cari.

“Ringrazio per questa bella giornata – ha detto Ceriscioli – che ci ha dato l’opportunità di vivere insieme a questi ragazzi e a tutti quelli che hanno partecipato all’entusiasmo per questo bel risultato. Sono da poco tornato dalla Cina e la prima cosa che le autorità del posto mi hanno detto a Pechino e’ stata relativa a questo premio. Il manifatturiero italiano e il nostro design apprezzati nel mondo sono fondati sull’istruzione tecnica. Oggi confermiamo questa vocazione a coniugare nuove tecnologie e il saper fare del nostro territorio dando un bel messaggio di fiducia alla nostra Regione ma anche al Paese. E’ una vittoria dell’Italia paese piccolo ma molto stimato in Cina. Abbiamo oggi scuole che con la formazione danno giuste competenze. Questi ragazzi hanno aggiunto la creatività e la capacità di lavorare in collettivo. Attraverso la loro applicazione ci sarà sicurezza per le persone ma anche risparmio per il sistema sanitario che potra investire in altri progetti. Un risultato eccezionale e’ sempre frutto di collaborazione. Dobbiamo essere compatti e sentirci squadra come hanno fatto questi giovani. Da qualche anno si e tornati ad investire sugli istituti e sulla ricerca e la scuola ci ripaga con questi risultati. Noi siamo capaci, competenti, creativi, portatori di una storia millenaria che ci puo proiettare nel futuro. La grande energia che sento oggi mi dice che possiamo fare grandi cose”.

L’assessore Casini ha espresso grande emozione: “Questa iniziativa fa parte della rinascita del Piceno. Come Regione stiamo fornendo attenzione e strumenti e con l’entusiasmo come quello dimostrato da questi ragazzi sono sicura che potremo fare molto”.