Rievocazione Storica ‘Caccia al Cinghiale’, dal 13 al 15 agosto a Mondavio

157

La 61esima Rievocazione Storica, una delle più importanti e di maggior successo delle Marche, nel suggestivo borgo adagiato sulle colline della provincia di Pesaro Urbino

MONDAVIO – Mondavio, uno dei gioielli dell’Itinerario della Bellezza, torna ad immergersi nelle atmosfere rinascimentali. Dopo due anni di stop forzato torna la rievocazione storica ‘Caccia al Cinghiale’,  giunta alla 61esima edizione.La manifestazione, che  si svolgerà da oggi, 13 al 15 agosto, è organizzata dall’associazione Pro Loco Mondavio con la collaborazione e i patrocini del Comune, Confcommercio Marche Nord e Camera di Commercio delle Marche.

Nelle piazze, corti e giardini va in scena  una rappresentazione in cui momenti di teatro e frammenti della storica Caccia al Cinghiale animano l’antica Mons Avium (Mondavio), facendola tornare agli splendori del Rinascimento. La festa rievoca l’arrivo a Mondavio di Giovanni della Rovere per la presa di possesso del Vicariato, dono di Papa Sisto IV in occasione delle nozze con Giovanna Feltria, figlia di Federico da Montefeltro.

La Presidente della Pro loco Campolucci descrive così la manifestazione:

« Dietro c’è un grande lavoro, possibile grazie ai tanti volontari e a tutti coloro che credono nel territorio. Il 13, 14, 15 agosto Mondavio rivive i fascini del Rinascimento in un’atmosfera suggestiva e indimenticabile che celebra la presa di possesso da parte della nobile famiglia dei Della Rovere del vicariato di Mons Avium con il conseguente matrimonio con Giovanna Feltria, figlia di Federico da Montefeltro, duca di Urbino. Il 13, su prenotazione, si svolgono il “Banchetto Rinascimentale” in costume, assaporando pietanze dell’epoca, in una notte ricca di musici, scalchi, danzatrici e trincianti. In un’atmosfera più popolana si terrà il “Bivacco”: una cena nel suggestivo fossato della rocca adibito ad accampamento militare. Nei tre giorni inoltre la sfilata del corteo storico, i mercati antichi, Palio delle Contrade, momenti di teatro all’aperto col Duca e la sua corte e lo spettacolo “Suoni e Luci”, dal titolo ‘Io Giovanni’, che unisce musica, danza, proiezioni 3D, fuochi d’artificio ed effetti speciali, nella cornice unica della Rocca Roveresca di Mondavio. Il 14 avremo ospite la corte malatestiana di Gradara, a Ferragosto la corte roveresca di Senigallia».

Il 13 agosto 2022 il BANCHETTO RINASCIMENTALE: la più grande cena storica delle Marche, un’esperienza unica nel suo genere.

Il Banchetto si svolge durante il periodo della Rievocazione Storica Caccia al Cinghiale, all’interno del Chiostro Francescano opportunamente preparato e per l’occasione chiuso al pubblico.

Anticamente era per il Signore l’occasione per dimostrare pubblicamente la propria grandezza attraverso l’ostentata ricchezza delle sue tavole, degli abiti, degli spettacoli ed il numero dei suoi servitori. La sua tavola era sopraelevata rispetto alle altre e spesso coperta da un baldacchino, simbolo di prestigio. I posti dei commensali venivano assegnati in ordine gerarchico, secondo la vicinanza della persona del Signore.

Le coppie tra i commensali, un cavaliere ed una dama, per tradizione mangiavano dallo stesso piatto e bevevano dalla stessa tazza. Sulla tavola non erano presenti posate, così si usavano le mani e, prima di mangiare e dopo di ogni portata, veniva offerta acqua odorifera per detergersi. Grande protagonista del banchetto era la musica e le animazioni, che non dovevano mai mancare, accompagnavano le vivande e servivano per rendere più gradevole il convivio

Per informazioni: Tel. 0721 97102 – www.mondavioproloco.it