Bando sport e periferie: 34 i progetti approvati per le Marche

85

I commenti del Presidente Ceriscioli e dell’onorevole Latini

MARCHE – Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli in merito alla graduatoria del Bando sport e periferie 2017 pubblicata ieri si è così espresso:

Bando sport e periferie 2017: un bando fortemente voluto dal Coni e dall’allora Ministro dello Sport Lotti che arriva finalmente a compimento. Per le Marche si tratta di un grandissimo risultato: 34 progetti approvati in 32 Comuni del nostro territorio e 11,8 milioni di euro di finanziamento. Una percentuale, rispetto al totale delle risorse a disposizione di oltre il 10%, cinque volte quello che in proporzione dovrebbero avere le Marche.

E’ il segno di una forte collaborazione in questi anni tra le Regioni e il Coni nazionale e regionale che ha dato frutti in tutte le direzioni compreso quello degli investimenti per la riqualificazione degli impianti sportivi. Se portiamo a casa tanti risultati è anche grazie ad un sistema che valorizza lo sport in Italia. Pensare, come sta facendo oggi il Governo, di occupare queste istituzioni cancellando l’autonomia e l’indipendenza del Coni, l’autogoverno del mondo dello sport, è per noi qualcosa di aberrante. Difenderemo fino all’ultimo questa autonomia, perché crediamo in un sistema che ha dato tanto alla nostra Regione”.

La soddisfazione dell’onorevole Giorgia Latini

“Sono estremamente soddisfatta per gli oltre 11 milioni di euro assegnati alla regione Marche per la rigenerazione e la riqualificazione degli impianti sportivi”. Così l’onorevole Giorgia Latini in merito alla pubblicazione della graduatoria del bando Sport e Periferie, comunicata dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport Giancarlo Giorgetti.

“Si tratta di un altro prestigioso traguardo che dimostra ancora una volta la vicinanza della Lega ai bisogni delle famiglie” ha proseguito la deputata marchigiana, vicepresidente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione alla Camera. Commissione che prevede anche la delega allo sport, pertanto strettamente collegata al bando in oggetto.

“E’ questa la strada da percorrere per tutelare e salvaguardare la salute dei nostri cittadini, favorendo l’attività fisica dei più piccoli e il benessere di tutta la popolazione”.

Al Comune di Ascoli saranno assegnati circa 1.5 milioni di euro per la rigenerazione del pattinodromo in località Pennile di Sotto, ma a beneficiare del finanziamento saranno anche molti comuni colpiti dal drammatico terremoto: “Il segnale di rinascita dei nostri territori martoriati dal sisma passa anche da queste attività, attenzione alla pratica sportiva e riqualificazione degli impianti rappresenteranno un volano per lo sviluppo turistico ed economico delle nostre terre e permetteranno a queste comunità di proseguire nel loro costante percorso di rinascita” ha concluso l’onorevole Latini.