Ancona, commemorazione del 30° Anniversario della strage di via D’Amelio

10

Domani la cerimonia della Regione Marche presso il Piazzale Emanuela Loi di Palazzo Leopardi

ANCONA – Il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta, caduti a Palermo per l’attentato terroristico e mafioso di Via Mariano D’Amelio, saranno ricordati dalla Regione Marche domani (martedì 19 luglio) nel 30° Anniversario della strage. La cerimonia si terrà, a partire dalle ore 9,45 e fino alle 10.30, presso il Piazzale Emanuela Loi di Palazzo Leopardi (Via Tiziano 44 – Ancona). Quest’area, antistante una delle sedi istituzionali della Regione che ospita, insieme a uffici della Giunta regionale anche l’Aula consigliare dell’Assemblea legislativa, è stata intitolata, il 5 ottobre 2019, a una delle vittime della strage. Il 19 luglio 1992, insieme a Borsellino, persero la vita gli agenti Agostino Catalano, Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e anche prima donna della Polizia di Stato a cadere in servizio), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. La commemorazione rientra nell’ambito delle iniziative sostenute dalla legge regionale 27/2017 sulla promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile. Il programma prevede lo schieramento delle rappresentanze militari e studentesche, i saluti istituzionali della Regione Marche, del Comune di Ancona e della Prefettura di Ancona. Seguirà la deposizione di una corona d’alloro sulla targa che ricorda Manuela Loi. In conclusione, gli interventi dell’assessore alla Polizia locale e Sicurezza Filippo Saltamartini e del dirigente scolastico del Liceo Artistico Mannucci Orsolini di Ancona. L’Istituto donerà alla Regione un dipinto che ritrae i giudici Falcone e Borsellino secondo l’iconica foto che li immortala mentre sorridono insieme.