Ancona, commemorazione bombardamento dell’ex manicomio e del Piano San Lazzaro

19

ANCONA – Si è svolta ieri mattina la commemorazione del bombardamento dell’ex manicomio e del quartiere Piano San Lazzaro di Ancona, avvenuta l’8 dicembre 1943.

In questa data, poco dopo mezzogiorno, 24 aerei sferrarono un attacco dal cielo con bombe di grosso calibro, che investirono tutto il quartiere. I danni maggiori furono quelli arrecati al Manicomio provinciale, nel cui perimetro caddero 32 bombe, che provocarono 42 vittime all’interno della struttura: pazienti, medici, infermieri, suore.

Nel settantottesimo anniversario della tragedia, nel corso di una cerimonia ormai tradizionale per il Comune di Ancona, è stata deposta una corona in ricordo dei cittadini caduti, di fronte alla lapide posta nella palazzina del Comando Regione Carabinieri forestale Marche, che si trova all’interno della struttura dell’ex Crass.

“Ormai da 21 anni – ha ricordato l’assessore alla Partecipazione democratica Stefano Foresi – il Comune di Ancona ricorda questo tragico evento con una cerimonia, nata su segnalazione di un cittadino nel 2001 come iniziativa della seconda Circoscrizione e poi estesa all’intera città. Siamo molto felici – ha aggiunto – che la cerimonia di oggi sia stata arricchita e qualificata dal riconoscimento e da un’ampia e sentita partecipazione delle più alte autorità civili e militari del nostro territorio, che rappresentano idealmente tutti i cittadini, la cui presenza alle manifestazioni è ancora limitata dalle regole di sicurezza sanitaria. Significativa è poi la partecipazione di ANPI, che da sempre è presidio attivo di promozione e custode di una memoria storica responsabile, per ricordare i mali della guerra, lavorare per la pace e non dimenticare gli errori del passato”.

Alla cerimonia sono infatti intervenuti, insieme con l’assessore Foresi e con la nipote e la figlia di due degli infermieri rimasti uccisi (Nazzareno Salati ed Emilio Donzelli), il prefetto Darco Pellos, il comandante della Legione Carabinieri Marche, generale Fabiano Salticchioli, il comandante regionale della Guardia di finanza generale Fabrizio Toscano, il comandante dell’Esercito colonnello Claudio Brunetto, il comandante della Regione Carabinieri forestali Marche colonnello Giampiero Andreatta, che ha ospitato la manifestazione, il comandante delle Scuole della Marina ammiraglio Antonio Natale, il dirigente della Questura Luca Dal Monte e la presidente di ANPI sezione di Ancona Tamara Ferretti.