Acqualagna, inaugurata la 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco

39

Acquaroli: “Il tartufo rappresenta un’eccellenza nazionale che trova, nelle Marche, uno degli ambiti più vocati alla sua produzione e raccolta”.Carloni: “Presentiamo al Governo una proposta di Distretto del Tartufo per offrire maggiori opportunità a coloro che operano nel settore”

ACQUALAGNA (PU) – Aperta ufficialmente la 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco. A fare gli onori di casa e a ringraziare i presenti il sindaco Luca Lisi: “Le persone che si sono succedute nel tempo, sindaci, tartufai, commercianti, ristoratori hanno permesso ad Acqualagna di mantenere e consolidare questo riconoscimento di Capitale del Tartufo. Ora la 56esima Fiera Nazionale, che viene dopo un periodo che ha sconvolto intere comunità, rappresenta un nuovo inizio che racchiude comunque tutte le emozioni e le sensazioni che la Nostra Storia ci consegna. Come il cavatore prende con cura e amore il prezioso frutto della terra anche noi dobbiamo prendere con altrettanta cura e amore quanto ci è stato affidato”.

A inaugurare la Fiera Nazionale il sindaco Luca Lisi con il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli insieme al vice presidente della Regione Marche, assessore all’Agricoltura Mirco Carloni.

“Protagonista indiscusso della tavola – ha esordito il presidente Francesco Acquaroli – il tartufo rappresenta un’eccellenza nazionale che trova, nelle Marche, uno degli ambiti più vocati alla sua produzione e raccolta. È iniziata la stagione delle manifestazioni fieristiche che toccherà tutte le realtà locali maggiormente coinvolte. La Regione è impegnata nella sua valorizzazione, costituendo un biglietto da visita dell’enogastronomia marchigiana. Siamo impegnati a mettere in rete tutte le potenzialità esistenti. Il portale unico recentemente presentato, www.marcheterraditartufi.it, ne è un esempio concreto. Ha tracciato la strada da percorrere: quella della convergenza, del lavorare assieme, del superamento dei campanilismi per una promozione veramente regionale, del fare rete perché solo giocando di squadra si può vincere. L’appuntamento di Acqualagna è una tappa di questo percorso di crescita e valorizzazione comune del tartufo locale, che tocca molte realtà marchigiane e che vedrà, sempre più, il territorio al centro della crescita regionale”.

Il vice presidente della Regione Marche Mirco Carloni: “Abbiamo il privilegio di avere una risorsa straordinaria, un’eccellenza marchigiana e una importante opportunità di conoscenza, di accoglienza e di grande sapienza. Il tartufo svela una tradizione centenaria portata avanti con passione dai tartufai che lo raccolgono con sacrificio, dai commercianti che lo esportano in tutto il mondo e da tutto il settore horeca. Un patrimonio di saperi e di informazioni che abbiamo confluito all’interno di un portale marcheterraditartufi.it. L’obiettivo è quello di mettere a valore un patrimonio da condividere, farlo diventare un forte motivo di attrazione culturale e turistica durante tutto l’anno per conoscere questo straordinario prodotto che per le Marche rappresenta un’economia importante. Ad Acqualagna, da 56 anni celebrano il tartufo in questa grande manifestazione, come se ne organizzano altre nella nostra regione. Le vorremmo mettere a fattore comune e presentare al Governo una proposta di Distretto del Tartufo per aumentare ricerca, innovazione, valorizzazione e offrire maggiori opportunità a coloro che operano nel settore”.

Alla giornata inaugurale erano presenti diverse autorità del Parlamento, della regione Marche, tra cui gli assessori regionali Francesco Baldelli e Stefano Aguzzi, il Prefetto della provincia di Pesaro e Urbino Tommaso Ricciardi, i consiglieri regionali e molti sindaci del territorio.

Una giornata all’insegna di premiazioni e riconoscimenti: alle aziende Urbani Tartufi e Tartufi Tofani, tra i fondatori dell’evento nel 1966, e ancora alla famiglia Urbinati in memoria di Vincenzo Urbinati, storico tartufaio e alla aziende di eccellenza di Acqualagna da parte di Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino.

La 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco prosegue nei giorni 30 e 31 ottobre e 1, 6, 7, 13, 14 novembre 2021.

L’evento è organizzata dal Comune di Acqualagna con il patrocino del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il sostegno della Regione Marche e di Food Brand Marche.

Main sponsor sono: Cariaggi, T&C Tartufi Tentazioni, Ginevra Calzature, Tabui, LC, Urbani Tartufi, La Cerbara, Profilglass.

Info: www.acqualagna.com