Terremoto: Ceriscioli, “Finora 1,23 miliardi di euro per le Marche”

PIEVE TORINA (MARCHE) – Ammonta a “un miliardo e 231 milioni di euro” l’importo dei finanziamenti stanziati per le opere pubbliche nelle Marche dopo il terremoto.
Lo ha ricordato il presidente della Regione Luca Ceriscioli dopo il comitato per la ricostruzione presieduto ieri a Pieve Torina dal commissario Paola De Micheli con i rappresentanti di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio che ha dato via libera con l’ordinanza n.49 a un piano di opere pubbliche da 1,035 miliardi di euro.
Sono “investimenti importanti – ha sottolineato Ceriscioli – Significa aver coperto 860 opere nel complesso. Tutte finanziate le 120 scuole e le strutture sanitarie. E anche i municipi, tolti quelli nelle zone rosse, oltre alle case popolari molto importanti in termini di restituzione al territorio. Insomma significa molto per la comunità, per le persone – ha aggiunto – sapere di avere a disposizione le risorse che permetteranno di ripartire”. “L’ordinanza – ha spiegato – ci ha permesso di legare ai Comuni, alle Province e a tanti altri soggetti, le attività di ricostruzione pubblica: si moltiplicano le persone che possono portare avanti questo processo di ricostruzione”.
“Dunque – ha concluso Ceriscioli – da un lato regole più snelle e, dall’altro, tante risorse per la ricostruzione”.