“Scolpire in Piazza”, simposio di scultura su pietra arenaria a Sant’Ippolito dal 20 al 26 luglio

Scultore artigianoSANT’IPPOLITO – Continua il percorso di ‘Scolpire in Piazza’, evento artistico giunto alla 16a edizione attraverso il quale un piccolo paese delle Marche si è affermato sulla scena dell’arte scultorea grazie ad un intenso dialogo fra la tradizione degli antichi scalpellini e le tendenze dell’arte contemporanea. Un grande impegno dell’Amministrazione Comunale in un momento di difficoltà, che cerca di mantenere Sant’Ippolito fra gli spazi di proposta culturale.

16a edizione di “Scolpire in Piazza”, un traguardo importante contraddistinto da una continuità di fondo con il percorso fatto. In particolare il dialogo fra tradizione locale e arte contemporanea sarà tangibile nel Cantiere di Scultura dove lavoreranno fianco a fianco due artisti santippolitesi e un giovane scultore di fama internazionale. Così Dario Battistoni e Filippo Ferri, già presenti in altre edizioni della manifestazione, realizzeranno le loro opere accanto a Antonio de Marini, scultore e docente all’Accademia di Belle Arti di Macerata. Il “Cantiere di Scultura” posizionato in Via del Mercato, vedrà i tre scultori all’opera fino al 26 luglio. Diverse iniziative per l’accoglienza del pubblico che salirà a Sant’Ippolito nel weekend finale della manifestazione.

Venerdì 24 luglio, presso il Ristorante La Ritrovata, una serata tra storia e intrattenimento con una conversazione curata dal Dott. Renzo Savelli, che illustrerà un aspetto particolare dell’attività santippolitese: la lavorazione del gesso. Solo su prenotazione al tel. 329/4283857. Sabato e domenica ci si troverà al Castello di Sant’Ippolito dove si troveranno le esposizioni dei lavori degli artigiani e artisti locali: e sculture di Natalia Gasparucci, Filippo Ferri e Dario Battistoni, le maioliche decorate di Gloria Villanelli, le foto di Ylenia Gasperini. Due mostre allestite in spazi suggestivi del Centro Storico: le sculture in terracotta di Michele Ambrosini e la foto installazione con i lavori di Tito Gargamelli.

Lo spazio per i laboratori, curato dall’Associazione delle Arti, propone “Il cantierino: simposio per piccoli creativi” per per divertirsi e stimolare l’immaginazione attraverso il gioco. In programma anche due concerti: sabato 25 luglio lo show acustico del trio “Il Ladro il Giullare il Folle”, domenica 26 gran concerto con la formazione in sestetto di una delle più note e amate swing band italiane: Cialtrontrio. Sabato e domenica proposte gastronomiche curate dai cuochi della Pro Loco di Sant’Ippolito.