Pittrice uccisa, il gip di Ancona: “Gli atti passano a Teramo”

ANCONA – Passano a Teramo gli atti dell’inchiesta sulla morte della pittrice Renata Rapposelli. Il gip di Ancona che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare per il figlio e l’ex marito della donna Giuseppe e Simone Santoleri, arrestati dai carabinieri per concorso in omicidio e soppressione di cadavere, ha trasmesso gli atti al gip di Teramo per competenza territoriale.

La Rapposelli era scomparsa dopo una visita all’ex marito e al figlio a Giulianova (Teramo) ed è stata ritrovata morta a Tolentini (Macerata).