Giunge a conclusione la prima parte dell’iniziativa ‘Religione, Identità, Protezione’

ANCONA – Sta per avviarsi alla conclusione la prima parte dell’iniziativa ‘Religione, Identità, Protezione’. Nell’ambito del seminario dedicato alla trattazione degli argomenti escatologici molto interessanti sono state le conversazioni svolte dal prof. Matteo D’Amico, docente, saggista e scrittore, intervenuto in vece del padre domenicano Giovanni Cavalcoli, impossibilitato a intervenire. Molto ricche di spunti chiarificatori sui fondamentali argomenti escatologici trattati, il prof. D’Amico ha esposto alcuni degli argomenti trattati in modo da dare una interpretazione profonda ad alcuni fenomeni diffusi e incisivamente negativi della contemporaneità, spaziando da alcuni dei grandi accadimenti, noti ai meno noti, all’universo individuale personale, letto attraverso le chiavi proposte nel titolo dell’incontro: L’aldilà cristiano: la persona dinnanzi alla Rivelazione su morte, giudizio, inferno, purgatorio, paradiso, parusìa, resurrezione della carne. Ovvero: perché la Chiesa non parla più – o parla troppo poco – di anima, destino post-mortem ed eternità, e perché, invece, è necessario riflettervi sempre.

L’iniziativa Religione, Identità, Protezione continua con l’ultimo appuntamento della sua prima parte di sabato 3 giugno prossimo, programmato sempre presso la sala conferenze della chiesa di San Carlo Borromeo ad Ancona, in via Gentiloni 4 (linea bus n. 8). Si tratterà dell’incontro con lo scrittore e saggista Danilo Quinto, il quale a completamento del precedente seminario sull’escatologia tratterà l’argomento dal titolo Il disorientamento nella Chiesa contemporanea; esaltazione delle ideologie umanistiche e ripudio della Verità rivelata .

L’iniziativa prosegue in autunno con la sua seconda parte, che si svolgerà sempre presso la sala conferenze della chiesa di San Carlo Borromeo, via Gentiloni, 4 (linea bus n.8), che vedrà la partecipazione di relatori come Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente dello I.O.R., banchiere, economista, saggista, di Nicola Bux, docente alla Facoltà Teologica Pugliese di Bari, saggista, di Aldo Maria Valli, giornalista, vaticanista del TG1 Rai, di Massimo Viglione, saggista e filosofo, del docente, scrittore, saggista Matteo D’Amico, e di altri, con cui sono in corso contatti.
Ma il programma completo, comprendente le date e i titoli di tutti gli interventi, verrà comunicato solo quando saranno definiti i contatti con tutti i relatori.

Il Ciclo di conversazioni è a cura del dr. Giuseppe A. Possedoni il quale, scegliendo di volta in volta un novero di relatori e affidando ad ognuno i rispettivi, specifici argomenti, crea, in occasione di ogni iniziativa, una squadra il cui obiettivo è fornire ai frequentatori delle conversazioni, gli strumenti per districarsi e interpretare gli scenari dottrinali e morali contemporanei, penetrando – in chiave cristiana – il senso della realtà, oltre l’offuscamento generato dal conformismo e dal pensiero unico dominante.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Regione Marche. L’ingresso è libero. Info su www.orienteoccidente.org oppure al 339.7575640.