“Diritto Collaborativo” in materia di separazioni e divorzi: il 4 e 5 giugno a Ascoli Piceno

Camera Minorile PicenaSaranno affrontate le dinamiche relazionali nonché gli aspetti legali e fiscali nell’ambito delle divisioni in ambito familiare

ASCOLI PICENO – Due giorni per indagare e parlare di “Diritto Collaborativo” in materia di separazioni e divorzi. L’iniziativa, con finalità formative, si svolgerà il 4 e 5 Giugno, nella Sala dei Savi di Palazzo dei Capitani ad Ascoli Piceno e si chiuderà, con un intervento del Club Lions Ascoli Host, dal titolo: “L’anima, mio caro, va curata con certi incantesimi: questi sono i bei discorsi, in seguito ai quali appare l’assennatezza”.

Il corso, sulle dinamiche relazionali nonché sugli aspetti legali e fiscali nell’ambito delle divisioni in ambito familiare, è rivolto ad avvocati e professionisti iscritti agli albi. L’Ordine degli Avvocati di Ascoli Piceno riconoscerà 12 crediti formativi. Relatore sarà l’avvocato statunitense Ronald D. Ousky, uno dei massimi esponenti del “Diritto Collaborativo”, autore di numerosi testi sull’argomento. L’evento, promosso dalla Camera Minorile Picena, si attiene agli standard dell’International Academy of the Collaborative Professionals e ha ottenuto il patrocinio dell’Unione Nazionale Camere Minorili e del Consorzio Universitario Piceno.

Il Diritto Collaborativo rappresenta oggi il metodo elettivo per rendere efficace la legge sulla negoziazione assistita n. 162/2014. È infatti una pratica alternativa per la risoluzione dei conflitti familiari che si svolge fuori dai tribunali, con un alto tasso di riuscita e di soddisfazione destinato a protrarsi nel tempo perché consente di trovare una soluzione soddisfacente per tutti i componenti, salvaguardando l’interesse preminente dei figli.

I professionisti che parteciperanno al corso costituiranno, nella provincia ascolana e in tutta la regione Marche, la prima equipe di avvocati, psicologi, consulenti finanziari abilitata ad esercitare il metodo Collaborativo.