San Severino, recupero dell’asilo nido “Talpa”: opere per 3,8 milioni

8

SAN SEVERINO MARCHE – Dopo l’apertura ufficiale ad un intervento di recupero post terremoto alla struttura che ospita la Casa di riposo Lazzarelli, un nuovo semaforo verde è giunto dal Commissario straordinario del Governo per la Ricostruzione Sisma 2016, Giovanni Legnini, anche per il recupero dell’asilo nido “Talpa”. Le opere saranno finanziate dall’Usr, l’Ufficio speciale per la Ricostruzione della Regione Marche.
La sistemazione del plesso di via Virgilio figura tra le sei opere con massima priorità del Psr, il Programma Straordinario di Ricostruzione, presentato nei giorni scorsi e riconfermato, con voto unanime dei presenti, dall’Assise settempedana.
La scuola, oltre alla sezione dell’Infanzia, ospita anche il Nido Comunale. Nell’edificio, inserito nel contesto del centro urbano, hanno sede anche gli uffici comunali dei Servizi Sociali.
Il fabbricato presenta una struttura costituita da telai in cemento armato e si sviluppa per due elevazioni, un piano seminterrato e un piano terra. Si compone di due corpi di fabbrica distinti e separati sismicamente, il primo realizzato all’incirca nella prima metà degli anni ’70, dove hanno sede il Nido comunale e i Servizi Sociali, e il secondo costruito all’incirca negli anni ’80, dove ha sede la scuola dell’Infanzia.
Gli eventi sismici che hanno colpito il territorio del centro Italia nel 2016 hanno provocato nell’edificio un danneggiamento grave visto che oltre il 50% dei nodi della struttura portante risulta danneggiata.
L’intervento di recupero prevede la sua demolizione con successiva ricostruzione. Per le opere è stato stimato un costo di 3 milioni e 800 mila euro.