San Severino, profughi ucraini: il sindaco in visita all’Istituto Croce Bianca

19

SAN SEVERINO MARCHE – Il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, si è recata in visita alla sede dell’Istituto Croce Bianca, in località Berta di San Severino Marche, che da giovedì scorso ospita quindici profughi ucraini in fuga dalla guerra di Putin.
Il sindaco ha portato la voce della solidarietà e dell’accoglienza da parte di tutta la comunità settempedana alla piccola colonia composta da un anziano, quattro donne e dieci bambini d’età compresa tra i 3 e i 15 anni, quasi tutti accompagnati dalle proprie mamme.
Per uno degli ospiti, un minore di 7 anni, l’arrivo in città è coinciso con la festa di compleanno salutata dall’Istituto Croce Bianca, alla presenza del sindaco e dell’assessore ai Servizi Sociali, Michela Pezzanesi; con una torta gelato. Ai bambini sono stati donati anche giochi e tanti sorrisi con un grande augurio di benvenuto.
La Città di San Severino Marche dall’inizio del conflitto sta accogliendo anche altri profughi che hanno trovato alloggio e sistemazione presso famiglie del posto, dove da anni vivono cittadini ucraini, o in abitazioni messe a disposizione da chi, in questo particolare momento, ha bisogno d’aiuto e assistenza.
Il Comune ricorda che chi fosse interessato a segnalare disponibilità ad accogliere persone, a fornire aiuti o ad organizzare qualsiasi tipo di attività di solidarietà nei confronti del popolo ucraino, può farlo utilizzando ma la mail info@comune.sanseverinomarche.mc.it
L’Amministrazione settempedana ha anche messo a disposizione di chiunque voglia contribuire con un aiuto economico il proprio conto corrente per offerte che andranno indirizzate seguendo la causale “Comune di San Severino Marche a favore del popolo ucraino”. Il codice Iban è il seguente: IT36W0306969150100000046015.