Rapina con spray al peperoncino, in 2 rinviati a giudizio

FERMO – Gli agenti della Questura di Fermo hanno individuato i due uomini che il 7 dicembre scorso rapinarono, a volto coperto, una tabaccheria del Fermano, spruzzando addosso alla titolare e a una cliente dello spray urticanti. Mentre le donne cercavano di proteggersi, si erano impossessati dell’incasso e di uno smartphone. Particolarmente raffinate e complesse le indagini della polizia: raccolti moltissimi elementi di prova, dalle immagini delle telecamere cittadine e di sorveglianza alle misure antropometriche dei rapinatori e alle testimonianze.

Particolare attenzione è stata ricolta anche ai particolari indumenti che i due indossavano. Si tratta di giovani tossicodipendenti e spacciatori che sono stati identificati, denunciati a piede libero e ora rinviati a giudizio. Uno dei due, inoltre, è già destinatario di misure cautelari per rapine commesse nello stesso periodo e attualmente è in carcere, mentre l’altro ha da poco terminato una misura cautelare extra carceraria.