Minacce con la mannaia, recanatese disarmato dai Carabinieri

volante CarabinieriRECANATI (MACERATA) – Dopo aver gettato parte del mobilio di casa per le scale, un 28enne in stato di forte agitazione aveva minacciato con una mannaia da cucina il compagno della madre ma poi è stato disarmato dai carabinieri.

E’ accaduto a Recanati, dove le urla della donna erano state sentite da un pattuglia dei militari dell’Arma che avevano appena trovato nella zona un’auto della Croce Gialla rubata. I carabinieri si sono interposti tra l’aggressore e il compagno della madre, e gli hanno poi tolto l’arma.

Quando uno dei militari ha cercato di calmarlo, il giovane si è scagliato contro di lui tentando di colpirlo con il coltello. Il carabiniere ha schivato i fendenti e l’ha bloccato insieme a un collega. I sanitari del 118 hanno trasportato il recanatese all’ospedale di Civitanova Marche per un accertamento sanitario obbligatorio.

Il 28enne è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo d’arma bianca, nonche’ per il furto dell’auto.