Marche, il 28 settembre Sharper-la Notte Europea dei Ricercatori

La quinta edizione vede Ancona e Macerata unite nel diffondere i risultati della ricerca.Tutte le novità e gli eventi 2018

MARCHE – Il 28 settembre 2018 si terrà  Sharper,la Notte Europea dei Ricercatori.Si tratta di uno dei 9 progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori nel 2018 e nel 2019. Approvato dalla Commissione Europea con un punteggio di 14,5 su 15, il progetto conquista un posto di rilievo nel panorama europeo per il biennio 2018/2019, e torna in 11 città italiane con il coinvolgimento di oltre 100 partner culturali.

Per questa quinta  edizione la Politecnica delle Marche ha coinvolto anche l’Università di Macerata: due atenei uniti dal comune obiettivo di diffondere i risultati della ricerca. Due città, quindi – Ancona e Macerata – che si animeranno grazie ai vari eventi organizzati dai ricercatori universitari che, questa volta, non avranno di fronte abituali studenti ma un pubblico variegato da coinvolgere con performance, laboratori, conferenze divulgative, mostre e altro che sarà messo in campo per far uscire la ricerca dagli abituali spazi in cui quotidianamente viene svolta. Questa la sfida che Sharper raccoglie.

Cos’è SHARPER?

SHARPER è il nome di uno dei 9 progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori nel 2018 e nel 2019. SHARPER significa SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience e ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini nella scoperta del mestiere di ricercatore e del ruolo che i ricercatori svolgono nel costruire il futuro della società attraverso l’indagine del mondo basata sui fatti, le osservazioni e l’abilità nell’adattarsi e interpretare contesti sociali e culturali sempre più complessi e in continua evoluzione. SHARPER si svolgerà il 28 settembre 2018 nelle città di Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia e Trieste.
Per il 2018, l’iniziativa si inserisce nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, valorizzando i luoghi della cultura e, in particolare, quella scientifica, importante patrimonio della collettività.

I PROGRAMMI DI ANCONA E MACERATA
Ancona
Gli eventi si svolgeranno lungo le vie del centro con gli speaker’s corner dove i ricercatori parleranno di meduse api e orsi polari, delle sorprese della spesa e di prevenzione sismica. Ci saranno anche stand e attività per grandi e piccini all’interno della fiera della scienza dove i ricercatori dai laboratori esporranno i loro progetti come il guanto che permette di suonare un sintetizzatore a distanza, le proteine mostrate ai bimbi in 3D per la creazione di nuovi farmaci, l’app per supportare i bambini dislessici nell’apprendimento e una ricerca sul sonno per spiegarne tutti i segreti. Oltre al “Medical check-up” per controllare la propria età biologica ci sarà un’area “Sharper Salute” con un convegno sulla medicina di genere e tre campi sportivi a cura del CUS Ancona.

Non mancherà l’area bimbi con la scienza delle bolle, lo spettacolo della chimica per i piccoli, la salute 10 e Lode e un laboratori sul cibo e poi lo spazio dedicato ai due Poli, ai mondi sommersi e l’auto da corsa della Formula Sae con il simulatore di guida in pista.

Tra i tanti eventi da non perdere l’Urban Trekking, i ricercatori in diretta radiofonica, il bus della Polizia Scientifica con una scena del crimine da risolvere e la visita notturna al Parco del Cardeto alla scoperta del microcosmo. Lo spettacolo serale si apre in Piazza del Papa con le parole e la musica di Riccardo Zanotti, front man dei Pinguini Tattici Nucleari, a seguire il videomapping challenge e per concludere la Silent Disco.

Si potrà visitare la mostra fotografica a cura del Circolo Crua Scatto Flessibile sulle opere di Edward Hopper e gli stand a cura di Istat e Inrca.

– Macerata
Gli eventi si svolgeranno in centro storico, dove prenderanno vita speaker’s corner sui temi più svariati – i paradossi della matematica, Ovidio e i grandi classici, gli influencer, il mestiere degli archeologi – insieme a laboratori, concerti e dibattiti.

Tra le iniziative clou, l’Ateneo maceratese è orgoglioso di presentare l’intervista video in esclusiva ad Andrea Bocelli, laureato honoris causa Unimc, a cura di Marcello La Matina, docente di filosofia dei linguaggi. Torna anche la performance forense, questa volta sulla gestione degli sbarchi di migranti e sul ruolo delle Ong. Ci sarà anche il Pinocchio di Collodi tradotto in emoji: un’operazione unica che ha attirato curiosità e interesse a livello nazionale e internazionale.

Sarà possibile incontrare ricercatori e docenti Unimc anche al momento dell’aperitivo, grazie alla collaborazione di molti.
L’Istituto Confucio anticipa i festeggiamenti del Confucius Day, l’anniversario della nascita di Confucio che quest’anno ricorre il 29 settembre, con danze, coreografie e Thai Chi, una mostra di grafologia e i video documentari sulla Cina.

Saranno visitabili anche altre due mostre: “Chaos Esthetique”, le suggestive opere d’arte generate dai sistemi matematici e l’excursus storico “Back to school: 1918-2018” disegnato da materiali e arredi scolatici dai primi del Novecento ai giorni nostri.
Non mancheranno laboratori per bambini sul giornalismo, sull’opera, sulla costituzione italiana, sull’educazione alimentare