Macerata, controlli straordinari Carabinieri: un arresto e due denunce

18

Controllati 15 esercizi pubblici, 275 mezzi e identificate 320 persone

MACERATA – I Carabinieri della compagnia di Macerata comandata dal tenente colonnello De Poli Roberto, coadiuvato dal capitano Dell’Avvocato Serafino comandante del Norm e dal tenente D’Antonio Massimiliano comandante della Sezione Operativa,  anche al fine di contrastare il fenomeno dei furti in private abitazioni hanno messo in atto un piano di controllo straordinario del territorio. Nelle ultime 48 ore sono state impiegate 21 pattuglie le quali hanno vigilato nel territorio della Compagnia Carabinieri di Macerata.

I risultati non si sono fatti attendere controllati 15 esercizi pubblici, 275 mezzi e identificate 320 persone. La sezione radiomobile del Norm nel corso di controllo alla circolazione stradale ha fermato un autovettura condotta da un giovane del luogo in Macerata risultato positivo all’alcol test: patente ritirata, contravvenzione elevata e macchina sequestrata. I Carabinieri della stazione di Appignano hanno più volte denunciato un uomo detenuto agli arresti domiciliare per una condanna definitiva per reati di truffa e ricettazione commessi nelle provincie di Macerata e Fermo nel 2019.

A seguito delle continue violazioni l’ufficio di sorveglianza di Macerata, concordando quanto richiesto dall’arma di Appignano ha sospeso il beneficio degli arresti domiciliari e ha ripristinato la detenzione in carcere. L’uomo, pertanto è stato associato alla casa circondariale di Fermo. Infine i Carabinieri della stazione di Macerata hanno denunciato un uomo di origine campane, il quale sotto le mentite spoglie di un affittacamere per le vacanze estive, con artifizi e raggiri si è fatto accreditare, da un ignaro cittadino di Macerata, sul proprio conto corrente la somma di euro 620,00 per una settimana di vacanza. L’uomo è stato denunciato per truffa.