Macerata, circuiva anziani e sottraeva loro carte di pagamento: denunciata 32enne

13

MACERATA – A seguito di accertamenti condotti dall’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso Pubblico è stata individuata e deferita all’Autorità Giudiziaria una donna gravata da precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio, nomade, anagraficamente residente fuori regione, di fatto senza fissa dimora. La donna, era solita avvicinare uomini di età avanzata, così come avvenuto in più occasioni anche in Macerata, ai quali offriva delle prestazioni sessuali nel corso delle quali riusciva ad appropriarsi delle carte di pagamento che le vittime avevano al seguito.
La giovane, 32 anni, è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata per i reati di furto aggravato, ricettazione e violazione della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con Obbligo di Soggiorno nel Comune di residenza. L’indagata, al momento del rintraccio, è stata trovata in possesso di quattro carte di pagamento BancoPosta e Bancomat tutte oggetto di furto e di smarrimento, alcune delle quali subito dopo la sottrazione ai titolari, erano state utilizzate per l’effettuazione di indebiti prelievi presso gli sportelli Bancomat.
Allo stato sono state identificate cinque vittime, una delle quali di Macerata e le altre residenti in Umbria.

ARRESTATO DALLA POLIZIA CITTADINO MONTENEGRINO COLPITO DA UN ORDINE DI CARCERAZIONE.DOVRA’ SCONTARE LA PENA DI 4 MESI DI RECLUSIONE

Nella serata di ieri i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno tratto in arresto un cittadino montenegrino di 24 anni rintracciato a Macerata, in esecuzione di un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata. L’uomo che dovrà scontare la pena di 4 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale Montacuto di Ancona per l’espiazione della pena.