Macerata, “Bonus facciate”: la Giunta traccia le linee di indirizzo

18

MACERATA – Comune di Macerata logoSu proposta dell’assessore all’Urbanistica Silvano Iommi, è stata approvata dalla Giunta Parcaroli, una delibera che traccia le linee di indirizzo finalizzate a favorire l’accesso ad una più ampia fascia di proprietari e inquilini di immobili che, avendone i requisiti, fossero interessati ad accedere ai benefici fiscali previsti dal cosiddetto “Bonus facciate”.
La legge di bilancio 2020 ha, infatti, introdotto la possibilità di una detrazione fiscale del 90% per le spese sostenute per il restauro e il recupero dell’esterno degli edifici – compreso il cosiddetto cappotto – ricadenti nelle zone omogenee “A”, centro storico, e “B”, zone di completamento.
Considerato che moltissimi condomini, case singole ed edifici extra-residenziali ricadono ancora in zone di espansione “C”, previste come nuove lottizzazioni dal Piano del 1994 ma ormai completate da tempo, verrà predisposta una variante al PRG che consenta la conversione di queste lottizzazioni in zone di completamento “B”, nonché il riconoscimento dell’assimilabilità alla zona “B” anche agli edifici ricadenti nelle zone a verde privato ricomprese nell’ambito del centro abitato.
Lo sconto previsto dal Bonus facciate si aggiunge agli altri bonus utilizzabili e ha, come noto, l’obiettivo di rilanciare la cura degli stabili, la riqualificazione del patrimonio edilizio e il risparmio energetico.