Macerata, “Benvenuti Bersaglieri!”: una fanfara in ogni città della provincia

43

Nel centenario della fondazione, l’Associazione Nazionale Bersaglieri dà un caloroso benvenuto alle 10 fanfare dei Bersaglieri che si esibiranno domani

MACERATA – Domani, sabato 4 maggio 2024,  10 storiche Fanfare dei Bersaglieri provenienti da tutt’Italia si esibiranno a Macerata e in altri comuni della provincia.

La Sezione di Macerata dell’Associazione Nazionale Bersaglieri (ANB) si prepara a questa eccezionale manifestazione che diventa realtà e che suscita attesa e ammirazione fra la gente. Le Fanfare porteranno infatti con sé il prestigio e la tradizione dei reggimenti bersaglieri e il loro concerto per le vie diffonderà la gioia della musica e l’orgoglio di appartenere a una storia gloriosa.

Ecco i comuni che hanno l’onore di ospitare le fanfare sabato 4, con indicato orario e luogo del concerto:
Caldarola: Fanfara Provinciale di Siena; ore 18:00 P.zza Vittorio Emanuele
Loro Piceno: Fanfara di Terlizzi (BA); ore 18:00, da S.Francesco a P.zza Leopardi
Macerata: Fanfara ANB di Firenze; ore 17:00, dai Cancelli a Piazza Libertà
Penna San Giovanni: Fanfara di Casteldaccia (PA) ore 21:30, piazza del Municipio (già venerdì 3 sono previste altre attività di benvenuto)
Pollenza: Fanfara dell’Etna – Belpasso (CT); ore 21:00, piazza della Libertà
San Ginesio: Fanfara di Cecina-Lucca; ore 21:00, piazza del Municipio
Urbisaglia: Fanfara di Melzo (MI); ore 17:00, piazza Salvia

Grazie all’impegno incessante delle sezioni ANB, la provincia di Macerata si prepara a vivere un evento senza precedenti. Durante le celebrazioni, oltre 200 cappelli piumati, simbolo distintivo dei Bersaglieri, saranno presenti non solo nei comuni già annunciati, ma anche a Potenza Picena (18:00 al Pincio), Montelupone (21:00 Piazza del Comune) e Montecosaro (18:00 centro storico.)

Il Presidente ANB di Macerata Carmine Posa è al culmine dell’entusiasmo per questo storico risultato, ed esprime la sua soddisfazione: “Un grazie enorme ai Sindaci, alle Amministrazioni, alle Forze dell’Ordine e tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questa straordinaria giornata: con la vostra disponibilità e generosa accoglienza, state scrivendo un’altra bellissima pagina della storia dei fanti piumati, che sarà ricordata con orgoglio e affetto nelle generazioni future.” Gli fa eco il Presidente Provinciale ANB Mario Mucci: “Plaudo all’impegno della Sezione di Macerata che si è adoperata con slancio rispondendo all’invito del Presidente ANB della Regione Marche ing. Giuseppe Lucarini: l’arrivo delle Fanfare dei Bersaglieri rappresenta sempre un momento di grande gioia per l’intera comunità. Ascoltare i loro concerti sarà un’occasione per celebrare la storia, la musica e l’identità del popolo italiano e per rinnovare l’onore delle migliori tradizioni bersaglieresche”
Quest’anno, la Sezione ANB di Macerata non solo accoglie con entusiasmo la visita delle storiche Fanfare dei Bersaglieri, ma celebra anche un momento storico di grande importanza: il 100° anniversario dalla fondazione dell’Associazione Nazionale Bersaglieri (1924), da non confondere con la fondazione dell’Arma dei Bersaglieri (1836).
Questo centenario coincide magnificamente con il 71° Raduno Nazionale Bersaglieri di Ascoli Piceno, che offrirà una perfetta sinergia di festeggiamenti e commemorazioni. Il legame con i Bersaglieri va ben oltre il mero aspetto storico e militare, toccando le corde dell’identità nazionale e del patrimonio culturale. La loro presenza è sempre stata una fonte di orgoglio e gioia, testimoniata dall’affetto caloroso con cui sono accolti in ogni parte d’Italia. Il loro spirito, evidenziato dalla vivace musica delle loro fanfare e dalla velocità delle loro marce, delle corse e dei canti, risveglia un senso di appartenenza e di continuità con le generazioni passate.

100 anni di ANB offrono una lente attraverso cui esplorare e riflettere sull’impatto che i Bersaglieri hanno avuto nel corso degli anni. Una storia gloriosa intrecciata con quella del Paese (il maceratese Luigi Camillo Natali fondò i Bersaglieri Ciclisti), negli eventi che hanno modellato l’Italia moderna. Questo anniversario è quindi un’opportunità per rinnovare il legame pluricentenario con la popolazione, celebrare insieme i valori di lealtà, coraggio e dedizione che hanno sempre caratterizzato questo illustre corpo, ed omaggiare la figura del bersagliere, simbolo di ardimento e virtù durante le guerre, oggi trasformati in attività sportive, solidarietà, attività di soccorso e missioni di pace.
Non perdiamo l’occasione di partecipare a queste celebrazioni uniche, dove la storia si anima attraverso la musica, il canto e la corsa dei bersaglieri, in cui a ogni passo riecheggia il battito fiero di un’Italia orgogliosa e unita!