Macerata, abusi edilizi e sovraffollamento abitativo: controlli Polizia locale

14

Controllate 38 persone e 5 abitazioni; 2 stranieri invitati a presentarsi all’Ufficio immigrazione

MACERATA – Trentotto persone e cinque abitazioni controllate, tre sanzioni amministrative elevate, una sanzione per anomalia urbanistica e due soggetti non in regola ai quali è stato effettuato un biglietto di invito a presentarsi all’Ufficio Immigrazioni. È il bilancio dell’attività di controllo del territorio predisposta dalla Polizia locale di Macerata in sinergia con la Polizia di Stato e i carabinieri del Nucleo Tutela del Lavoro.

I controlli, coordinati dal comandante della Polizia locale Danilo Doria e dall’ispettore Giuseppe Battista, sono stati effettuati negli ultimi sei mesi in tutto il territorio comunale. Cinque le abitazioni controllate tra novembre 2020 e aprile 2021 – due nel centro città e tre nelle periferie – e due quelle nelle quali si sono evidenziati fenomeni di sovraffollamento con un numero maggiore di persone all’interno degli edifici rispetto alla scheda di abitabilità del fabbricato; tali fenomeni sono stati segnalati alle autorità competenti.

I controlli, che hanno riguardato anche gli abusi edilizi, le condizioni di igiene e la sicurezza, sono stati eseguiti su segnalazione dell’Ispettorato del Lavoro e dei cittadini che hanno evidenziato al comando della Polizia locale situazioni anomale; il percorso è stato avviato dopo un’attenta analisi di monitoraggio.

In relazione all’art. 7 del T.U.I. (Testo Unico Immigrazioni) sono state elevate tre sanzioni per la mancata comunicazione di ospitalità di soggetti stranieri. Trentotto le persone controllate complessivamente mentre sono due i soggetti non in regola ai quali è stato effettuato un biglietto di invito a presentarsi all’Ufficio Immigrazione. Una sanzione inoltre al proprietario di uno degli immobili per una anomalia urbanistica mentre sono al vaglio dell’Ispettorato del Lavoro alcune posizioni lavorative dei soggetti controllati.

Questa tipologia di controlli continuerà nel rispetto dei vari regolamenti comunali e di tutte le normative vigenti in tutto il territorio comunale.

«Un ringraziamento al comandante della Polizia locale che ha capito l’importanza di questi controlli e vi ha investito coordinandosi con le varie forze dell’ordine – è intervenuto l’assessore alla Sicurezza Paolo Renna -. L’importanza di queste operazioni fa sì che il Comune controlli tutte quelle situazioni che possono risultare non conformi alla legge e che aumentano spesso la percezione di insicurezza; invitiamo la cittadinanza a segnalare eventuali situazioni agli uffici preposti».

«È nostro compito garantire il rispetto delle normative sull’occupazione degli edifici e prestare attenzione delle norme igienico sanitarie che sono una delle prerogative dei regolamenti comunali che tutelano dapprima gli occupanti delle abitazioni stesse e poi il vicinato – ha aggiunto il comandante Doria -. Grazie all’ispettore Giuseppe Battista che in un caso ha fatto propria le segnalazione di alcuni cittadini. Si sono potuti effettuare i vari controlli anche grazie alla collaborazione con le forze dell’ordine, che ringrazio vivamente, così da attuarli in maniera più approfondita e trasversalmente tra le varie normative di competenza».