Franceschini: “Turismo al lavoro per fronteggiare il post terremoto”

38

FranceschiniROMA -Il mondo del turismo si organizza per affrontare l’emergenza post terremoto nelle aree coinvolte, in piena sintonia con le Amministrazioni Regionali e le associazioni di categoria. Nell’ambito dei lavori del Comitato Permanente per la Promozione del Turismo – il MiBACT ha riunito difatti i rappresentanti delle quattro regioni coinvolte, Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria, e il mondo imprenditoriale del turismo, per individuare le azioni prioritarie a sostegno delle imprese, dei lavoratori e di tutta la filiera che, piu’ di altri settori, e’ stata messa a dura prova dal sisma del 24 agosto scorso.

Il gruppo di lavoro ha esaminato le maggiori problematiche e proposto i primi provvedimenti da adottare per attutire il piu’ possibile l’impatto negativo sul comparto e favorire la pronta ripresa del settore turistico. Il tavolo di lavoro – alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attivita’ Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e del Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attivita’ Culturali e del Turismo, Dorina Bianchi – ha affrontato diverse questioni tra le quali, nell’immediato, alcune iniziative per il sostegno emergenziale alle imprese; a seguire la valutazione del danno al settore (indiretto/diretto), i possibili interventi a tutela dei lavoratori (ammortizzatori sociali) e delle aziende a conduzione familiare e le iniziative specifiche di comunicazione per confermare l’ospitalita’ delle destinazioni regionali.

“Il recupero del patrimonio culturale di questi luoghi straordinari – ha dichiarato il ministro Dario Franceschini – e’ fondamentale per salvaguardare l’identita’ e l’economia delle comunita’ che ci vivono. Insieme al ripristino dei borghi e dei monumenti colpiti dal sisma, e’ pertanto indispensabile aiutare il piu’ possibile le realta’ impegnate nella promozione e nell’accoglienza di quel turismo di qualita’ capace di contribuire alla crescita sostenibile del territorio”.