Civitanova, controlli Carabinieri: arrestati due pregiudicati

28

Una terza persona è stata deferita in stato di libertà per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e porto ingiustificato di oggetti atti all’offesa

CIVITANOVA MARCHE (MC) – Nella mattinata di ieri, i militari della sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio nel corso del quale in Porto Recanati hanno tratto in arresto un pregiudicato trentaduenne di Recanati, domiciliato in Porto Recanati, sorpreso nella flagranza del reato di tentato furto aggravato ai danni di un’abitazione di via De Gasperi. I Carabinieri della locale Stazione, allertati dal proprietario di casa che si era accorto che l’uomo dopo aver forzato il cancello d’ingresso aveva fatto accesso nella sua proprietà, prontamente intervenuti riuscivano a fermare l’uomo che veniva trovato in possesso di una smerigliatrice, di un cutter di grosse dimensioni e di strumenti atti allo scasso, il tutto sottoposto a sequestro. Nella giornata odierna presso il Tribunale di Macerata prevista l’udienza per la convalida dell’arresto.
Nel pomeriggio, in Porto Recanati, un trentaquattrenne residente a Fano (PU), è stato fermato alla guida della sua autovettura mentre era sotto l’influenza degli stupefacenti come accertato dagli appositi esami effettuati presso l’ospedale di Civitanova Marche.
Il successivo controllo ha consentito di rinvenire nel mezzo anche un coltello a serramanico, di genere proibito, che è stato sequestrato così come l’auto da lui condotta. Il predetto è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Macerata per i reati di guida sotto l’effetto delle sostanze stupefacenti e porto ingiustificato di oggetti atti all’offesa.
Nella tarda serata, i Carabinieri di Montelupone, in Recanati, hanno rintracciato ed arrestato un pregiudicato trentenne, ricercato da qualche giorno poiché colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Macerata per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, commessi in Recanati nel 2018. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Ascoli Piceno