Civitanova, un arresto per spaccio e detenzione armi illegali

6

CIVITANOVA MARCHE – Nella serata di ieri, 24 maggio, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Civitanova Marche, hanno tratto in arresto un uomo di origini pugliesi di 45 anni, residente nel comune di Potenza Picena.
Allertati da alcuni residenti di un continuo viavai di persone dall’abitazione dell’uomo, i militari hanno organizzato un servizio di osservazione. Certi di trovarsi dinanzi a un’attività di spaccio, hanno fatto irruzione in casa, rinvenendo occultati, in una valigia nascosta sotto a un letto, dei bustoni contenenti complessivi 1,6 Kg di Marijuana, oltre a materiale per il confezionamento, quali bilancino di precisione e numerose bustine in cellophane.
Nel prosieguo dell’attività di polizia, estesa a un ulteriore immobile risultato nella piena
disponibilità dell’indagato che ne deteneva le uniche chiavi di accesso, i militari hanno rinvenuto anche due fucili da caccia calibro 12 illegalmente detenuti, di cui uno con matricola abrasa, perfettamente funzionanti e corredati da numeroso munizionamento.
L’ingente quantitativo di stupefacente sequestrato e la disponibilità di armi clandestine illecitamente detenute dall’uomo, ne faceva scattare l’arresto in flagranza, con conseguente sottoposizione agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
L’attività svolta dai carabinieri, si inserisce in una serie di controlli finalizzati al contrasto al
dilagante fenomeno dello spaccio di stupefacenti lungo la costa maceratese condotta dai militari della Compagnia di Civitanova Marche.
Le contestazioni sono da ritenersi al momento provvisorie e, la responsabilità penale dell’indagato, sarà accertata solo all’esito del giudizio