Camerino, chiuso un bar frequentato da pregiudicati

Il Questore di Macerata ,dopo decine di controlli e interventi, ha disposto la chiusura per 15 giorni  al fine di ripristinare la legalità

CAMERINO – Dopo aver raccolto le segnalazioni di tanti cittadini, sono scattati i controlli di Polizia e Carabinieri nei confronti di un bar di Camerino frequentato da molti clienti gravati da pregiudizi penali. Dagli inizi del mese di dicembre ad oggi, sono stati effettuati circa 30 controlli all’interno del locale all’interno del quale sono state sempre identificati soggetti gravati da precedenti di Polizia, anche per gravi reati come rapina, furto, ricettazione, lesioni e per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il bar era frequentato soltanto da pregiudicati tant’è che i cittadini, avendo timore di entrare, avevano smesso di frequentarlo dopo che all’interno erano scoppiate liti, anche per futili motivi, che avevano creato un clima di tensione e di pericolo per la sicurezza della clientela.

Per questi motivi, il Questore Dr. Antonio PIGNATARO dopo la proposta del Comando Compagnia Carabinieri di Camerino, al fine di ripristinare la legalità, ha inteso adottare nei confronti del locale il provvedimento ai sensi dell’art. 100 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, in forza del quale nella tarda mattinata di oggi, agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Macerata e Carabinieri del locale Comando, hanno proceduto alla chiusura del bar per il periodo di 15 giorni.

Secondo quanto prevede la legge infatti, è facoltà del Questore sospendere la licenza di un esercizio nel quale siano avvenuti disordini o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose e che comunque costituisca un pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.