Ascoli, Mercatino Antiquario: è già aria di Natale

90

ASCOLI PICENO – Sabato 17 e domenica 18 Novembre 2018 nuovo appuntamento con il Mercatino Antiquario di Ascoli Piceno.
L’edizione di novembre sarà impreziosita dalla presenza di opere di grandi scultori ascolani.
In mostra al Mercatino le terrecotte della bottega di Domenico ed Emidio Paci di metà ‘800. Protagonisti della cultura ascolana fin dalle loro prime produzioni ebbero un successo considerevole e duraturo in vari settori artistici come la scultura, la pittura e la musica, ma soprattutto esercitando una costante opera di insegnamento nei confronti dei giovani ascolani. Oggi dire Paci vuol dire ascolanità e piazza del Popolo ospiterà in una mostra a cielo aperto alcune importanti terracotte.

Altra chicca sarà un salotto disegnato da dal noto artista ascolano Romolo Del Gobbo (1853-1912). Allievo di Giorgio Paci, è stato un altro grande protagonista della storia dell’arte ascolana. Dopo un periodo trascorso in Argentina, alla fine degli anni Ottanta tornò in Italia e ricevette la commissione della decorazione per il frontone del Palazzo della Provincia di Ascoli. Nella sua città natale continuò a lavorare con fortuna, realizzando in particolare ritratti e busti di noti personaggi ascolani, alcuni dei quali si possono ancora ammirare nel cortile di Palazzo Arengo.

In questa edizione si respirerà già aria di Natale: sono tanti gli espositori artigiani pronti ad offrire i loro prodotti originali, realizzati a mano con passione e professionalità.

Come sempre tra i banchi del mercatino si potrà trovare di tutto, non solo oggetti ricchi, provenienti da nobili dimore, ma anche cesti in vimini, fiaschi, botti, utensili contadini per lavori ormai scomparsi… Perché il Mercatino è anche recupero e valorizzazione della cultura rurale e popolare, di una storia non troppo lontana, vissuta dai nostri nonni e genitori…