Recanati, “Sere FAI d’Estate” nell’Orto sul Colle dell’Infinito

26

Il 24 e il 31 luglio visita guidata in tutta sicurezza nel luogo che ispirò Leopardi; è obbligatoria la prenotazione online

RECANATI (MC) – Molti italiani quest’estate sceglieranno di fare “vacanze in Italia”, e i Beni del FAI sono una meta ideale: luoghi da scoprire a portata di mano, perfetti per una vacanza a breve raggio, ma di grande soddisfazione, alla scoperta delle meraviglie del patrimonio di storia, arte e natura dei nostri territori. Nei mesi di luglio e agosto 2020 il FAI lancia le Sere FAI d’Estate e allunga fino a tarda sera l’orario di apertura dei suoi Beni, per diluire l’afflusso di pubblico garantendo totale sicurezza, ma soprattutto per offrire un’inedita esperienza di visita, arricchita da una eterogenea proposta di eventi appositamente pensati per le sere d’estate, tutti con prenotazione obbligatoria sul sito www.serefai.it.

Il ricco calendario delle Sere FAI d’Estate coinvolge 23 Beni della Fondazione che resteranno aperti per oltre 130 serate in 14 regioni, dalla Lombardia alla Sicilia, dal Piemonte alla Sardegna, dalle Marche alla Puglia. In programma eventi ricreativi, ludici e sportivi, o solo di piacevole svago serale, ma anche e soprattutto attività culturali, come visite o passeggiate guidate, incontri e concerti, laboratori e lezioni a tema, con particolare attenzione alla “cultura della natura”, ovvero alla promozione della conoscenza del patrimonio verde, di paesaggio e ambiente, del nostro Paese, al fine di una sua più efficace e diffusa tutela e valorizzazione.

L’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati  – luogo dell’antico monastero che ispirò la celebre poesia di Giacomo Leopardi – venerdì 24 luglio accoglierà i visitatori all’imbrunire, in attesa di ammirare il tramonto sui Monti Sibillini. Il giardiniere che accompagnerà la visita condurrà il pubblico alla scoperta dell’orto e delle sue piante, delle tecniche di coltivazione biologica e sinergica applicate a fiori e ortaggi che, crescendo insieme, contribuiscono alla fertilità del terreno; verrà illustrato inoltre il recupero di alcuni semi storici, la conservazione e messa a dimora nel semenzaio e il ripristino di varietà antiche, come il fagiolo monachello. Gli ingressi avverranno a partire dalle ore 18.

E ancora, venerdì 31 luglio, dalle ore 18 alle 21, lo sguardo oltre il muro del convento di Santo Stefano sarà lo spunto per un viaggio, tra arte e storia, nel paesaggio dell’entroterra marchigiano. Un panorama unico quello che si può ammirare, nelle suggestive ore del tramonto, dal Colle dell’Infinito, e che spazia dalla Maiella, al Gran Sasso e ai Monti Sibillini fino al Monte Catria. Sarà possibile passeggiare nel giardino e godersi la quiete dell’Orto in attesa del calar del sole sulle dolci colline marchigiane, osservando i borghi che tra Fermo e Cingoli si affacciano su questo splendido versante appenninico.

Per partecipare alle SERE FAI D’ESTATE è obbligatoria la prenotazione online.

Per informazioni su eventi, giorni e orari di apertura dei Beni, costi e prenotazioni:
www.serefai.it

N.B. Il calendario degli appuntamenti è in costante aggiornamento e può subire variazioni.