29 aprile | Giornata della Danza: gli eventi a Fermignano

45

L’associazione culturale Indipendance promuove eventi gratuiti che mettono al centro lo spettatore; nel programma anche il progetto coreografico The Space Between della Compagnia DNA che si ispira all’opera Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto

FERMIGNANO – Si svolgerà a Fermignano la VII edizione della manifestazione 29 aprile | Giornata della Danza promossa dall’associazione culturale Indipendance con un programma di proposte inclusive per la comunità ed eventi gratuiti in spazi urbani e al chiuso con l’obiettivo di avvicinare la danza alle persone e sempre più persone alla danza, valorizzando il paesaggio architettonico e naturalistico del territorio.

L’evento, che si contraddistingue per l’attenzione rivolta ai linguaggi contemporanei della danza, si tiene in concomitanza con la Giornata Internazionale della Danza istituita nel 1982 per il Comitato Internazionale della Danza – CID dell’Istituto Internazionale del Teatro (ITI-UNESCO) e si svolge in collaborazione con il Comune di Fermignano e con il patrocinio e la compartecipazione del Consiglio regionale delle Marche e il patrocinio della Pro-Loco Fermignano.

«La Giornata della Danza – sostiene Gloria De Angeli, Direttrice artistica di Indipendancesposta ancora più in là l’idea di condivisione della pratica artistica, mettendo al centro di ogni azione le persone, gli spettatori, i cittadini. Nelle precedenti edizioni gli spazi urbani venivano abitati dalla danza che ne trasformava il senso quotidiano con un pubblico spettatore di questo cambio di punti di vista, quest’anno sarà il cittadino stesso ad abitare in modo nuovo gli spazi del paese, assumendosi la responsabilità dell’atto creativo.»

Venerdì 29 aprile il primo appuntamento sarà al Museo dell’Architettura ore 16.30 (replica prevista per le 17.30) con la performance interattiva COME NUVOLE di Martina Ferraioli, e la partecipazione di Emma Paciotti. La performance è dedicata ai bambini della fascia d’età dai 6 mesi ai 3 anni e ai loro genitori.
Un tempo dolce che invita i partecipanti a fermarsi e a godere del tempo lento, tipico dei bambini in crescita. Proprio i bambini più piccoli, in pieno sviluppo motorio, sono i protagonisti e alla loro crescita si ispira la riflessione e la ricerca di questa performance.

La Giornata della Danza prosegue alle 18.30 in Piazza Garibaldi con THE SPACE BETWEEN, a cura della Compagnia DNA di Bologna e ispirata all’opera Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto. La performance è l’esito finale dell’omonimo progetto coreografico e nasce dall’incontro fortunato tra Elisa Pagani, coreografa di DNA, il musicista e compositore Valentino Corvino e Cittadellarte Fondazione Pistoletto. In scena i danzatori della Compagnia saranno affiancati dai performer amatori. Il progetto coinvolge infatti i cittadini di ogni età che, in risposta ad una call pubblica, parteciperanno dal 25 al 28 aprile a un laboratorio creativo finalizzato alla messa in scena della performance.
The Space Between interroga una nuova umanità, in una rilettura alternativa dell’attraversamento vitale umano, innescando il Terzo Paradiso, luogo e tempo di connessione equilibrata tra artificio e natura.

Alle 20.45 si torna al Museo dell’Architettura con BUILDING-SCAPES, un’installazione performativa site specific a cura di Laura Colomban e Carolina Cappelli che prevede la rielaborazione, in tempo reale, di materiali (sonori, fisici, narrativi) raccolti sul territorio nei giorni precedenti.
Building-scapes/Edificare paesaggi è una “macchina scoperta” fatta di pop-up organici in cui lo spazio architettonico, sensoriale e cinetico viene costruito, inglobando anche la presenza degli spettatori.
La performance è presentata in collaborazione con Realtà Parallele_stagione culturale della 𝐁𝐢𝐛𝐥𝐢𝐨𝐭𝐞𝐜𝐚 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐅𝐞𝐫𝐦𝐢𝐠𝐧𝐚𝐧𝐨.
Gli spettatori dovranno presentarsi con un cellulare provvisto di auricolari e connessione ad internet (dati mobili).

Accanto alle tre performance, la Giornata della Danza propone da lunedì 25 a venerdì 29 aprile, presso l’Enoteca Calice DiVino, a partire dalle 18.00 fino a orario di chiusura la proiezione in loop di una selezione di opere di video danza presentate nel corso dell’ultima edizione di INTERFACCIA DIGITALE a cura di Hangartfest, festival di danza contemporanea di Pesaro. La video installazione è inserita all’interno della sezione INDIALOGO dedicata all’interazione tra la danza e altri linguaggi e forme di espressione artistica.

Nel contesto del progetto “The Space Between”, giovedì 28 aprile alle 20.45 nella Sala Monteverdi del Comune di Fermignano, si terrà la conferenza IL TERZO PARADISO, dedicata all’opera Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto in presenza di Sergio Teruzzi – Coordinatore Ambasciatori Progetto Rebirth/Terzo Paradiso. In occasione della Conferenza verrà proiettata in esclusiva, per la Giornata della Danza, l’intervista che Michelangelo Pistoletto ha rilasciato in collegamento video da Biella lo scorso 20 aprile agli studenti dell’ISIA di Urbino.

La valenza artistica, culturale e sociale dell’iniziativa e il legame con uno dei maggiori maestri di arte contemporanea quale Michelangelo Pistoletto, ha infatti portato al coinvolgimento dell’ISIA di Urbino con un programma formativo rivolto agli studenti dei corsi di fotografia ed editoria che prevede la realizzazione di un progetto grafico e la documentazione fotografica delle varie fasi di preparazione della performance “The Space Between” fino alla sua presentazione pubblica.
Gli studenti avranno inoltre la possibilità di assistere a un’anteprima a porte chiuse la mattina del 28 aprile presso gli spazi di ISIA a Urbino.

Oltre all’ISIA il progetto coinvolgerà anche gli studenti della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo “D. Bramante” di Fermignano ai quali verrà riservato un incontro con la Compagnia DNA per approfondire la tematica del Terzo Paradiso dal un punto di vista corporeo e del movimento.

«Come più volte detto dal Maestro Michelangelo Pistoletto, che abbiamo avuto l’onore di incontrare per uno scambio di parole “generatrici”, – afferma Gloria De Angeli – l’arte è una questione di responsabilità che riguarda tutti e tocca ogni aspetto della società. Partecipare a una performance diventa quindi un atto di responsabilità creativa, sia per il performer che per lo spettatore.
Le tre performance che verranno presentate quest’anno nel contesto della Giornata della Danza esprimono questo senso di responsabilità. “The Space Between” e “Building-scapes/Edificare paesaggi” hanno infatti una forte valenza partecipativa: la prima per il coinvolgimento diretto delle persone nell’atto generativo della performance, la seconda per la possibilità di creare percorsi di senso e narrazioni individuali a partire da una narrazione collettiva e viceversa.
“Come nuvole” ci porta, invece, a riflettere sull’importanza dell’educazione alla bellezza, come atto di responsabilità verso le nuove generazioni..»

Gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria sul sito www.eventbrite.it, ad esclusione della video installazione di interfaccia Digitale ospitata dall’Enoteca Calice DiVino.

Si ricorda che per accedere agli spettacoli è richiesto l’uso della mascherina FFP2 e l’esibizione del green pass rafforzato per gli spettacoli al chiuso e del green pass base per quelli all’aperto.

Per informazioni consultare il sito www.indipendance.org