Vittorio Sgarbi vuole diventare cittadino di San Severino Marche

di Mauro Rutolo

SAN SEVERINO MARCHE – La solita carica d’energia e voglia di fare per diffondere la cultura: è quanto porterà in dote a San Severino Marche il nuovo cittadino Vittorio Sgarbi. Il noto critico d’arte ha infatti presentato richiesta di trasferire la sua residenza da Milano nel Comune marchigiano di cui in passato è stato sindaco e assessore.

La cerimonia della firma delle carte per richiedere il trasferimento si è svolta presso la pinacoteca comunale P. Tacchi Venturi alla presenza tra gli altri del conte Aldo Brachetti Peretti presidente e AD di API, oltre che proprietario dell’azienda vitivinicola “il pollenza”.

All’arrivo in città Sgarbi, accolto dal Sindaco Rosa Piermattei insieme ad altri membri della Giunta Comunale, ha definito San Severino come uno dei luoghi fondamentali della sua esistenza, cui medita di regalare una nuova mostra, dopo quelle realizzate anni fa, incentrata sul Pinturicchio; con la sua tipica verve ha inoltre commentato la situazione attuale marchigiana, un luogo splendido che racchiude in se molte delle meraviglie italiane, a cui lo Stato deve con urgenza porre rimedio al fine di salvarne la bellezza.