Successo per Jovanotti allo Stadio del Conero: partito da Ancona il tour “Lorenzo negli stadi”

JovanottiANCONA – E’ partito ieri sera, dallo stadio del Conero di Ancona, il tour “Lorenzo negli stadi”. Uno spettacolo che, per ammissione dello stesso rapper, «ruota intorno all’estate e ai cartoon». In oltre due ore di musica, con inserti visual e camei di Ornella Muti, Carlo Conti, Fiorello, Filippo Timi e Claudio Cecchetto, succede un po’ di tutto.

Per il 2015, Lorenzo ha immaginato una non‐scenografia, uno spazio, a partire dallo schermo di 800 mq, che non è rettangolare ma è un vero fulmine scagliato fino in mezzo al pubblico per un reale abbraccio fisico: «Ho scelto il fulmine perché è contemporaneamente il passaggio tra il cielo e la terra, energia, elettricità, rapidità, meraviglia, velocità, luce nella notte, ma è anche una crepa che dichiara la nostra fragilità. Anche il rock‘n’roll per certi versi è una crepa/fulmine».

Sul palco, mentre va in scena una performance potente, colorata e divertente, Jovanotti si mostra un po’ supereroe e un po’ cowboy del futuro: «Come dicono negli Usa, volevo uno show ‘larger than life’». Missione compiuta, non c’è che dire.