Sisma: protesta di Coldiretti, allevatori e mucche davanti a Montecitorio

ANCONA – Di fronte a una situazione che descrivono come ”insostenibile”, gli agricoltori e gli allevatori delle aree terremotate delle Marche e quelli delle altre regioni invaderanno piazza Montecitorio a Roma il 7 marzo con i loro animali.

Coldiretti spiega che ”rischia di saltare l’ultimo presidio del territorio ferito dal terremoto, caratterizzato da un’economia agricola di pregio e allevamenti che è possibile salvare solo se la ricostruzione andrà di pari passo con la ripresa del lavoro”.