Regionali: Matteo Salvini (Lega Nord) contestato a San Benedetto e Senigallia

Matteo SalviniSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ha tenuto un comizio ‘lampo’ in piazza Giorgini, a San Benedetto del Tronto, tra schiamazzi e insulti. Non ci sono stati, comunque, incidenti fra manifestanti e forze dell’ordine. Tra gli slogan gridati da un centinaio di militanti dei centri sociali di San Benedetto contro il leader del Carroccio, c’è stato: “Costi più tu, con tutta questa polizia, di Mare nostrum”.

E l’accoglienza non è stata certamente migliore a Senigallia, dove a Salvini è stato riservato un lancio di uova, verdura e frutta di vario tipo dai circa 200 manifestanti dei centri sociali tenuti a distanza dalle forze di polizia in assetto antisommossa. Il lancio di oggetti, e di fumogeni, non ha raggiunto il politico lombardo né i simpatizzanti che lo stavano ascoltando; il cordone di sicurezza ha retto. Durante il comizio i manifestanti hanno fatto esplodere, fortunatamente senza conseguenze, anche un petardo.