Prosa, con “Tecno – Filò” al Lauro Rossi arriva il cantore di storie Marco Paolini    

MACERATA – Nuovo appuntamento con la stagione di prosa del Teatro Lauro Rossi organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Macerata in collaborazione con l’Amat e il contributo della Regione Marche e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Una stagione poliedrica costruita intorno a un cartellone in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico eterogeneo che stasera 1 e domani 2 febbraio proporrà uno spettacolo del cosiddetto teatro sociale.

In scena, infatti, ci sarà il “cantore di storie” Marco Paolini – autore e interprete la cui attività si distingue per il gusto dello studio dei testi e della ricerca delle fonti e per l’accostamento continuo dei fatti a trovate teatrali spesso dissacranti e ironiche –  con lo spettacolo “Tecno – Filò: Technology and me”.

Paolini, i cui spettacoli sono per la gran parte sviluppati in monologhi spesso recitati in lingua veneta, è considerato uno dei massimi esponenti della cosiddetta “prima generazione” di quel “quasi-genere” solitamente definito come teatro di narrazione: un teatro che si fonda sul racconto di un performer che, senza trucco, costumi o scenografia, assume la funzione di narratore, con la propria identità non sostituita, cioè senza interpretare un personaggio.

Marco Paolini non è un esperto di Internet, non è un utente dei social. Non conosce la meccanica quantistica, né le neuroscienze e la fisica, né la robotica e le intelligenze artificiali. Ma tutto questo lo riguarda e lo interessa. La vita di tutti noi sta cambiando grazie o per colpa delle tecnologie, che dalle innovazioni derivano e di cui facciamo uso quotidianamente. Paolini, con lo spettacolo in scena al Teatro Lauro Rossi, prova a riflettere a voce alta su questo, mettendo insieme piccole storie unite da un filo di ragionamenti. Un filò tecnologico, che cerca di narrare il nostro tempo crisalide.

Il 2 febbraio, nell’ambito di TLR Prosa, alle 18 prosegue il progetto di formazione del pubblico, che oltre all’approfondimento rivolto agli studenti con Scuola di platea, propone Gente di teatro la serie di interessanti incontri per tutti coloro che amano il teatro e vogliono superare quella che Garboli definiva la “gioia effimera di una sera” per approfondire la conoscenza dialogando con le stesse compagnie in scena al Lauro Rossi. L’appuntamento è alle 18 alla sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti.

Info e biglietti: Biglietteria dei Teatri 0733 230735, www.comune.macerata.it .