Presa a sprangate dal fratello, donna finisce in rianimazione: operata

ANCONA – Antonietta Ficcadenti è stata presa a sprangate dal fratello durante una lite familiare a Cupramarittima (Ascoli Piceno), finendo all’ospedale. La donna è stata sottoposta a un intervento chirurgico nel nosocomio di Torrette di Ancona. Ora si trova in rianimazione.

Il fratello Emidio è invece nel carcere di Fermo, accusato di tentato omicidio. L’aggressione è scattata ieri pomeriggio al culmine di una lite in famiglia.

Ficcadenti, 56 anni, agricoltore, ha colpito più volte con una spranga la sorella 58enne, dipendente di una ditta di pulizie, nel garage di casa. Poi ha chiamato lui stesso i carabinieri.