Pesaro: “Tratti. Sguardi di donne anonime del XXI secolo”, mostra fotografica a Palazzo Gradari

Locandina "Tratti"PESARO – Proseguirà fino a domenica 19 luglio la mostra fotografica “Tratti. Sguardi di donne anonime del secolo XXI” allestita a Palazzo Gradari e inaugurata il 3 luglio scorso. Promossa dall’UDI Unione donne in Italia sede di Pesaro nasce da un progetto curato da Diletta Ansuini, Maria Viñolo Berenguel, Federico Barattini. La mostra ha il patrocinio del Comune di Pesaro (assessorato alla Cultura).

Tratti non è solo una mostra fotografica, ma un più ampio progetto di ricerca messo in atto attraverso il lavoro collettivo di 15 donne che vivono nel territorio di Pesaro e Urbino. Le fotografie sono il risultato del percorso che queste donne hanno costruito per autorappresentarsi, soggetto quindi non oggetto della fotografia. Una proposta di riflessione sul corpo delle donne che troppo spesso è rappresentato da uno stereotipo femminile omologante e in molti casi offensivo.

L’allestimento della mostra colpisce per le immagini di grandi dimensioni che riempiono il salone nobile di Palazzo Gradari che si popola di donne “anonime”, ma non sconosciute, come affermano le autrici: “L’invisibile della donna ‘anonima’ del XXI secolo, viene reso visibile attraverso lo scatto e il racconto autobiografico così da poter offrire al visitatore e alla visitatrice un doppio canale di comunicazione per attivare le qualità di empatia e sospensione del giudizio”.

Dopo Pesaro la mostra sarà esposta a Granada, in Spagna, grazie alla collaborazione con l’Università di Granada, per questo motivo il catalogo è bilingue italiano/spagnolo. Orario di apertura: tutti i giorni 10.30-12.30 / 17.30-20; sabato 11, 18 luglio fino alle ore 22 ingresso libero – info 333/7844039.