Pesaro, gioco d’azzardo e uso tecnologie: apre un nuovo sportello d’ascolto

tecnologia smartphonePESARO – Cosa fare quando in casa o a scuola si manifesta un comportamento problematico sul gioco d’azzardo? A che età è giusto regalare ad un figlio il cellulare? Quanto tempo si possono lasciare dei minori davanti ad un computer? Sono solo alcune delle tante domande che stanno indicando una difficoltà del mondo adulto ad affrontare nuove problematiche.

Il Centro di ascolto Passaparola (presso l’Istituto Bramante – Genga del Campus), si arricchisce di un nuovo servizio. Da giovedì 5 aprile, tutti i giovedì, dalle 18 alle 20 è aperto uno sportello di ascolto e di supporto per le problematiche inerenti al gioco d’azzardo e all’uso delle nuove tecnologie (tel. 0721 454867, cell. 335 5294837, e-mail infopoint@loginzone.it).

“Si tratta – affermano gli assessori competenti Mila Della Dora, Sara Mengucci e Giuliana Ceccarelli – di uno spazio di riflessione per la cittadinanza con particolare attenzione agli insegnanti, genitori e studenti che desiderano affrontare con un operatore esperto, la dott.ssa Graziella Sanchini, già responsabile clinico della comunità terapeutica di Gradara, tematiche che oggi ci coinvolgono direttamente e spesso ci spiazzano”.

Il presidente del Comitato dei Sindaci dell’ATS 1 Domenico Pascuzzi ricorda che lo sportello aprirà in tempi brevi anche a Pian del Bruscolo nel nascente Centro delle famiglie.

Il percorso sul gioco d’azzardo patologico procede instancabilmente anche negli istituti scolastici superiori dell’ATS 1 con appositi incontri di prevenzione con gli studenti e gli operatori delle coop. Sociali IRS Aurora, Crescere, Labirinto.