Pesaro, centri diurni per disabili: il 1° febbraio presentazione dei risultati

Pesaro, centri diurni per disabili: il 1° febbraio presentazione dei risultatiPESARO – Giovedì 1° febbraio, alle 16.30, nella sala del Consiglio comunale di Pesaro ci sarà la presentazione del report di ricerca sui centri diurni.

L’Ambito Territoriale Sociale n. 1 in collaborazione con l’Asur Marche (Area vasta n.1, il Dipartimento di economia, società, politica dell’università di Urbino, le realtà del privato sociale le famiglie degli ospiti dei centri, ha realizzato nell’anno 2017, un percorso di ricerca qualitativa attinente i centri diurni per disabili, promuovendo una profonda riflessione sul senso dei servizi e del lavoro professionale offerto, al fine di evidenziarne potenzialità e criticità.

“I centri diurni per la disabilità a Pesaro – interviene l’assessore alla Solidarietà del Comune di Pesaro, Sara Mengucci – hanno sempre rappresentato una realtà composita e dinamica, un fiore all’occhiello per la città e per la regione tutta. Nel corso degli anni i cambiamenti normativi a livello regionale hanno comportato la necessità di una riorganizzazione del lavoro svolto all’interno delle strutture che gestori e lavoratori hanno portato avanti, senza minare la qualità dei servizi offerti, ma trasformando questo percorso di cambiamento in un’occasione di innovazione e miglioramento del servizio stesso”.

Per il presidente del Comitato dei sindaci Domenico Pascuzzi: “In quest’ottica, il percorso avviato all’interno dell’ambito territoriale, ha cercato di ricostruire un profilo della realtà dei centri diurni evidenziando potenzialità e criticità, ed avviato una riflessione sul senso dei servizi e del lavoro, che le figure professionali coinvolte portano avanti quotidianamente.”

La ricerca, che ha coinvolto i nove centri diurni del territorio, attraverso una metodologia condivisa con i diversi attori coinvolti, ha permesso di definire insieme gli strumenti di indagine, realizzando una valutazione in termini di qualità e quantità dell’offerta ponendo al centro punti di forza e criticità.

“Vorrei rivolgere un particolare ringraziamento – conclude l’assessore Sara Mengucci – al Dipartimento di economia, società, politica dell’Università di Urbino e in particolare ad Angela Genova e Alba Angelucci, che con grande professionalità hanno coordinato i lavori tra tutti i partner coinvolti, sintetizzando i risultati del percorso realizzato, all’interno di un report che sarà oggetto di approfondimento il 1° febbraio”.