Pesaro, al via la XII edizione del festival internazionale “Vespri d’organo a Cristo Re”

Conferenza stampa Vespri d'OrganoPESARO – Prenderà il via lunedì 29 giugno la XII edizione del festival organistico internazionale dei Vespri d’organo a Cristo Re. La prestigiosa rassegna, che si avvale della direzione artistica dell’organista pesarese Giuliana Maccaroni, accompagnerà l’estate fino al 26 agosto, con cadenza settimanale. La rassegna si compone di dieci appuntamenti caratterizzati, come è ormai consuetudine, da un’interessante varietà di proposte.

La chiesa di Cristo Re, in cui si trova il grande e storico organo Mascioni del 1906 (premiato all’Esposizione Universale di Milano agli inizi del ‘900 e collocato fino al 1975 all’Auditorium Pedrotti del conservatorio Rossini) non sarà l’unica cornice dei Vespri d’organo. Come avviene da varie edizioni, il festival sarà “itinerante” e alcune serate si svolgeranno in alcune splendide chiese del centro storico, l’Annunziata, il Nome di Dio e la Cattedrale dedicata all’Assunta dove si terrà il concerto della sera di Ferragosto.

La serata inaugurale di lunedì 29 giugno sarà nella chiesa di Cristo Re. Come consuetudine verrà proiettato un film muto, “Destino”, diretto nel 1921 da Fritz Lang. La celebre pellicola sarà accompagnata musicalmente dalle improvvisazioni organistiche di Fausto Caporali, un vero e proprio maestro nell’antica arte dell’improvvisazione che prevede l’esecuzione di musiche non scritte in precedenza, ma composte nel momento stesso in cui vengono suonate. Il secondo appuntamento sarà sempre a Cristo Re, mercoledì 8 luglio e vedrà l’esibizione dell’affermato organista tedesco Christian Vorbeck, impegnato in un programma molto vario caratterizzato da sue trascrizioni di celebri brani e improvvisazioni su temi forniti dal pubblico.

Mercoledì 15 luglio il festival si sposterà nella splendida chiesa dell’Annunziata per un evento davvero speciale. Le ragazze della comunità femminile “Tingolo per tutti”, che hanno partecipato a un laboratorio teatrale diretto da Lucia Ferrati, proporranno il frutto del loro lavoro nello spettacolo “La speranza è una bambina”, tratto dall’opera di Charles Peguy “Il portico del mistero della seconda virtù”. L’Annunziata non possiede un organo funzionante, così la recitazione vedrà l’accompagnamento musicale della chitarra e della voce di Frida Neri, artista poliedrica che proporrà brani reinterpretati della tradizione sacra, gregoriana e popolare.

Mercoledì 22 luglio si tornerà a Cristo Re con un concerto dello straordinario organista tedesco Stefan Kagl, artista con una vastissima attività musicale che lo ha portato ad esibirsi nelle più importanti cattedrali del mondo. Mercoledì 29 luglio, sempre a Cristo Re, Lucia Ferrati darà voce ad alcuni significativi scritti di Giovanni dalla Croce, mistico e poeta spagnolo del Rinascimento, canonizzato nel 1726 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1926. Il contrappunto musicale sarà fornito da un altro celebre artista tedesco, già noto al pubblico pesarese, Johannes Skudlik. Mercoledì 5 agosto, sempre a Cristo Re, si esibirà il polacco Gedymin Grubba, organista, improvvisatore, compositore e direttore d’orchestra con una brillante carriera che lo ha portato a tenere concerti in tutto il mondo.

Il festival ospiterà, il 14 agosto, la Messa del Turista, celebrata a Cristo Re, alle 21 dall’arcivescovo di Pesaro mons. Piero Coccia e animata dai cori “Cristo Re” e “San Terenzio” diretti dal maestro di cappella della Cattedrale, Martino Porcile. La sera di Ferragosto, si terrà in Duomo il concerto del coro pesarese “San Carlo” diretto da Salvatore Francavilla che proporrà un repertorio tutto dedicato al tema della pace. Il coro è molto conosciuto e apprezzato e l’anno scorso ha partecipato al Rossini Opera Festival. Il penultimo appuntamento del Festival, mercoledì 19 agosto, avrà come cornice la splendida chiesa del Nome di Dio dove è ubicato un antico e prezioso organo realizzato nel 1631 dall’artigiano marchigiano Antonio Pace.

La serata avrà come protagonisti due artisti italiani: l’organista Manuel Tomadin, vincitore di prestigiosi concorsi internazionali e il violinista Nicola Mansutti che suonerà il violino barocco; la serata sarà organizzata in collaborazione e con il sostegno dell’Ente Concerti di Pesaro. Il Festival si chiuderà il 26 agosto, a Cristo Re, con un concerto che rappresenta una novità eccezionale poiché vedrà un connubio tra organo e balalaika. I protagonisti della serata saranno l’organista moscovita Sergey Tcherepanov e l’ucraino Alexander Paperny, che proporranno pagine originali e in trascrizione per questo inusuale organico.

Tutti i concerti avranno inizio alle 21,15. L’ingresso è libero. Chi vuole contribuire all’associazione Vespri d’Organo a Cristo Re, che non ha scopo di lucro, può effettuare un versamento di 20 euro (contributo ordinario) o libero sul conto corrente: IT64U0530813301000000004051 Vespri d’organo a Cristo Re presso UBI-Banca Popolare di Ancona. E’ possibile consultare il nuovo sito Internet: www.vespridorgano.it.