Pamela: Riesame, Lucky e Awelima restano in carcere

ANCONA – Restano in carcere Desmond Lucky e Lucky Awelima, 22 e 27 anni, due dei tre nigeriani arrestati con l’accusa di aver concorso a uccidere e smembrare la 18enne Pamela Mastropietro a Macerata il 30 gennaio scorso. Lo ha deciso il Tribunale del riesame di Ancona.

Insieme ai due, detenuti a Montacuto (Ancona), era stato arrestato per le stesse accuse anche Innocent Oseghale, 29 anni, che abitava nella casa mansardata di via Spalato 124 dove si è consumato il massacro. Indagato a piede libero un quarto nigeriano di 39 anni.