Morto l’investitore di Michele Scarponi: malato da tempo, viveva nel rimorso

Michele Scarponi

FILOTTRANO (ANCONA) – E’ morto a 58 anni Giuseppe Giacconi, l’artigiano che alla guida del suo furgone investì e uccise Michele Scarponi il 22 aprile 2017 mentre il campione si stava allenando nei pressi della sua città, Filottrano.

Giacconi – riportano i media locali – era malato da novembre e da mesi viveva nel rimorso di avere causato la morte di Scarponi, suo concittadino, che conosceva molto bene.

L’artigiano, indagato dalla Procura di Ancona per omicidio stradale, ha sempre detto di non aver visto il ciclista a un incrocio. Ora il procedimento penale si concluderà con l’estinzione del reato per la morte del reo.