Migliora la donna presa a sprangate dal fratello

ANCONA – Sono migliorate le condizioni di Antonietta Ficcadenti, la 58enne presa a sprangate dal fratello di 56 anni nella casa di famiglia nelle campagne di Cupramarittima (Ascoli Piceno) il 10 marzo durante una lite familiare.

I medici dell’ospedale di Torrette di Ancona, dove la donna è ricoverata, hanno sciolto la prognosi e disposto il trasferimento dalla rianimazione al reparto ospedaliero. Il fratello si trova invece nel carcere di Fermo, con l’accusa di tentato omicidio.