Macerata, operazione “Nigerians”: arrestato un 27enne

volante CarabinieriMACERATA – Nel corso delle indagini, erano emersi elementi che lasciavano presupporre che lo stupefacente giungesse a Macerata dall’area campana. Effettivamente, nel prosieguo delle investigazioni, era emerso il coinvolgimento di un personaggio, pure nigeriano, che trasportava lo stupefacente in Macerata. Grazie anche alla collaborazione di colleghi delle Compagnie Carabinieri di Roma Montesacro e Casal di Principe (CE), è stato individuato un soggetto, E. R., 27enne, di orgine nigeriana, censurato.

Costui, definito il “transporter”, riforniva la piazza maceratese. In sostanza, attraverso l’analisi dei traffici telefonici ed i servizi di osservazione, con la collaborazione dei colleghi di Napoli e Roma, è stato accertato che il “transporter”, con i mezzi pubblici, da Napoli raggiungeva Macerata, veicolando lo stupefacente in ovuli all’interno della sua persona e “depositandoli” poi presso l’abitazione del “M.”, poi identificato in O. I.

L’Autorità Giudiziaria, esaminando ciò che è emerso dalle indagini, ha concordato con gli esiti delle stesse ed ha emesso ordinanza Custodiale in Carcere anche a carico del “transporter” il quale si nascondeva tra Casal Di Principe e Napoli. Con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Investigativo e del Nucleo Radiomobile di Napoli nonché dei colleghi della Compagnia Napoli Stella, è stato individuato in un’abitazione sita in un vicolo del quartiere “Forcella”. L’irruzione stanotte. L’uomo, che non ha opposto resistenza, è stata trasferito al carcere di Poggioreale.