L’Arte dell’Eleganza R. Roberta di Camerino al 25° Vintage

L’Arte dell’Eleganza R. Roberta di Camerino al 25° VintageFORLI’ – Dal 23 al 25 Marzo 2018 si terrà a Forlì la 25° edizione della Vintage “la moda che vive due volte edizione primavera-estate. Protagonisti i negozi specializzati di tutta Italia e le collezioni primavera-estate dei giovani stilisti e designer che hanno trovato nel mondo del Vintage una nuova forma d’ispirazione e ricerca.

All’ingresso dei padiglioni espositivi, i visitatori saranno accolti da una mostra esclusiva dedicata all’Alta Moda. “L’arte dell’eleganza! R. Roberta di Camerino” è il titolo di un’esposizione che nasce dalla paziente e accurata ricerca di “Mai Visto”, vintage store presente a Riccione dal 1991. Verranno proposti capi d’abbigliamento e accessori rappresentativi dello stile di Roberta di Camerino, al secolo Giuliana Coen Camerino, la stilista veneziana che dagli anni ’50 conquistò la ribalta mondiale con le sue creazioni facendo innamorare regine e principesse come Grace Kelly. Uno stile che dagli anni ‘60 iniziò a interessare anche altri accessori dell’abbigliamento femminile, foulards, ombrelli, valigie, per trovare infine un altro campo di sperimentazione nell’abito da giorno e da sera, per il quale Giuliana inventò il “trompe-l’oeil”, in cui i revers, i bottoni, le pieghe, le cinture non sono reali ma semplicemente stampate sul jersey.

Premiata nel 1956 con l’Oscar della Moda, Roberta di Camerino firmò borse “senza tempo” che hanno fatto la storia della moda come le celeberrime Bagonghi tanto amate dalla principessa Grace di Monaco. Borse iconiche che fanno respirare i profumi dell’epoca nella quale vennero confezionate, ma che sono destinate a brillare per sempre rimanendo perennemente trendy.

Proprio questi accessori indispensabili nello stile di ogni donna, saranno il fulcro della mostra: borse che coprono un arco temporale ricompreso tra i primi anni ‘50 e la seconda metà degli anni ’70 tra le quali alcune edizioni limitate, accompagnate dall’esposizione di foulard, coordinati, tailleur, abiti da giorno prevalentemente degli anni ’60 e tante rarità tra cui un soprabito in pelle degli anni 60’ intrecciato a mano.

A Vintage si potranno ammirare abiti come tele e borse originali per tinte, assemblaggi e forme, contenitori pieni di personalità, a cominciare dal nome di ciascun modello (Bagonghi, certo, ma anche Oklahoma, Marmittone, Aspide, Hyde Park, Brigitte, la preferita da Camilla Cederna). Borse firmate ”R” che per le donne che le possiedono non sono più accessori, anonimi e standardizzati, ma pezzi unici, che calamitano l’attenzione per la loro raffinatezza e originalità. Borse capaci di essere ancora oggi, lei stesse, le vere “primedonne”.