E la neve iniziò a fioccare su Fano e dintorni

di Monica Baldini

FANO – Ieri sera non smetteva di fioccare e un manto bianco in breve ha sommerso macchine e viali. Era dal 2012 che non se ne vedeva così e, seppur attesa, la neve non ha fugato stupori e preoccupazioni.

Davanti alla finestre, e poi sul cellulare, scambio di foto, commenti, audio come fosse pieno giorno, come fosse Natale o un vero giorno di festa.

Le preoccupazioni si univano alle esclamazioni e beate emozioni di essere avvolti da una coltre candida che ancora per una volta ci ha confidato il nostro essere ospiti di un Mondo che può stupirci e pilotarci senza nessun nostro potere di opposizione. La neve ci ha suggerito questo, un profondo senso di gratitudine per ogni sguardo, per ogni paesaggio, ogni mistero, ogni giorno.