La campagna social per Macerata Capitale Italiana della Cultura 2020 con Bollani, Amii Stewart e John Savage

MACERATA – Video di sostegno e #Macerata2020 è la campagna social per lanciare la candidatura di Macerata a Capitale Italiana della Cultura 2020. I primi endorsement per  Macerata candidata a Capitale Italiana  della Cultura 2020 sono quelli di politici, artisti, personalità del mondo della cultura e dello spettacolo ospiti a  Macerata in questi giorni per la 53^ stagione lirica del Macerata Opera Festival.

I primi video sono quelli del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, del musicista Stefano Bollani (foto), della cantante Amii Stewart, dello scrittore Igor Sibaldi e degli attori John Savage e Blanca Blanco, della vice presidente dell’Argentina Gabriela Michetti. E già sono visibili nella pagina Fb del Comune.

“Ringrazio quanti sostengono generosamente Macerata e invito tutti a mandare un video di sostegno – afferma il sindaco di Macerata, Romano Carancini – Abbiamo raccolto la sfida di candidare Macerata a Capitale della Cultura 2020 perché sappiamo di avere una città e un territorio che meritano di essere conosciuti da tutti. Diciamolo con orgoglio!”.

Per partecipare basta registrare una breve clip in cui alla frase iniziale: “Sostengo Macerata Capitale italiana della Cultura perché…” segua la presentazione delle proprie ragioni e inviarla alla mail turismo@comune.macerata o  tramite Whatsapp al numero 328 9196931 entro il 30 agosto.

Il 15 settembre è invece la data di scadenza entro cui Macerata dovrà presentare un dossier di candidatura al quale saranno allegati anche i video raccolti, il programma delle attività culturali previste per il 2020, la struttura incaricata dell’elaborazione e promozione del progetto, della sua attuazione e del monitoraggio dei risultati, una valutazione di sostenibilità economico-finanziaria e gli obiettivi perseguiti in termini qualitativi e quantitativi e gli indicatori che verranno utilizzati per la misurazione del loro conseguimento.

Infine entro il 15 novembre, i sette esperti che compongono la commissione giudicatrice indicheranno la top ten delle 10 città tra le quali scegliere la Capitale. Un progetto importante che vede l’impegno di tutti e coinvolge tutta la cittadinanza.