Immigrati: nelle Marche ci sono 1.804 ospiti, disponibilità per altri 55. Ma la Lega Nord dice no a nuovi ingressi

Stranieri immigrati extracomunitariANCONA – La Lega Nord ha inviato oggi una lettera al prefetto di Ancona per dire basta all’ingresso di altri clandestini nel nostro territorio.

“Le Marche – dice il neoeletto consigliere regionale del Carroccio, Sandro Zaffiri – non possono ricevere altri irregolari in quanto il degrado delle città e del territorio è sotto gli occhi di tutti. L’invasione va fermata nei Paesi di origine perché solo una minima parte sono profughi della guerra dei Paesi dell’Africa”.

Nei giorni scorsi la prefettura di Ancona, che coordina l’accoglienza temporanea, ha fatto sapere che sono 1.697 gli immigrati sbarcati sulle coste italiane e accolti finora nelle Marche e, di questi, 107 sono ospiti del centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) di Arcevia, in provincia di Ancona, per un totale, dunque, di 1.804 persone. Il dato è di 55 unita’ inferiore alla quota prevista dal ministero degli interni.

La provincia che accoglie il maggior numero di immigrati e’ proprio quella di Ancona, con 499 persone, un numero superiore a quello previsto dalle disposizioni ministeriali; seguono Pesaro-Urbino (401), Macerata (363), Fermo (231) e Ascoli Piceno (203). Il totale delle presenze e’ di 55 unita’ inferiore alla quota prevista.