Il ministro Boschi a Pesaro: “Pd unica risposta per poter cambiare il Paese”

Maria Elena BoschiPESARO – Il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi è intervenuta, a Pesaro, alla conferenza programmatica regionale del Pd, esortando il partito a essere unito, senza divisioni, nell’ultima fase della campagna elettorale: “Il Pd è l’unica risposta per poter cambiare il Paese – ha detto Boschi – Non credo che gli italiani, e soprattutto il popolo del Pd, ci perdonerebbero se mandassimo all’aria tutto. L’abbiamo fatto con Prodi e l’Ulivo, non vogliamo ripetere gli stessi errori. Dobbiamo essere bravi e non dobbiamo farci male da soli. Se vogliamo bene alla ditta, al Pd, dobbiamo arrivare tutti insieme fino al 31 maggio”.

Per le Regionali nelle Marche, secondo la Boschi “il Pd ha un attaccante: Luca Ceriscioli”. Poi il ministro, così come già fatto dal premier Matteo Renzi, è passato ad attaccare il governatore uscente Gian Mario Spacca, che si è ricandidato con Marche 2020-Ap e Fi: Boschi si è detta sicura che nelle Marche ”gli elettori non si lasceranno ingannare da chi cambia idea, perché sanno riconoscere la coerenza delle idee. Non so quanto Spacca possa pensare agli interessi dei cittadini e dei territori. E i marchigiani sapranno distinguere tra chi si mette al servizio della comunità e chi pensa che la comunità sia al suo servizio”.

Questa la replica di Spacca: “Il Pd è sull’orlo di una crisi di nervi. Lo ha fatto intendere ieri Renzi e lo ha confermato oggi il ministro Boschi: nelle Marche il partito-ditta ha paura di non riuscire più a vincere. Non si spiega altrimenti l’inibizione di ogni forma di pensiero e proposta, e al contrario l’ossessione per un solo argomento: il terzo mandato del presidente della Regione”.