I Simple Minds incantano Macerata: grande successo per il concerto allo Sferisterio

MACERATA – Grandissimo successo, ieri sera, per la tappa maceratese del tour italiano dei Simple Minds. La formazione scozzese è sbarcata allo Sferisterio proponendo un’esperienza unica e memorabile con una grande line up (in parte rinnovata) e una scaletta energica ed emozionante come non mai. Il vocalist Jim Kerr ha mostrato una grinta incredibile: non è stato mai fermo e ha coinvolto il pubblico sempre, in ogni istante dello show.

Icone del rock, artefici di alcuni dei brani più innovativi e duraturi della storia della musica dagli anni ’80 ad oggi, i Simple Minds sono stati da più parti indicati come una delle migliori band live al mondo. Dopo un periodo artisticamente poco felice, Kerr e soci sono oggi più che mai un gruppo di rilievo: è del 2014 l’album ‘Big music’, che Mojo ha definito senza mezzi termini “il miglior album dei Simple Minds degli ultimi 30 anni”.

Nelle Marche, le “Menti Semplici” hanno portato il tour legato a “Walk Between Worlds”, l’ultimo lavoro discografico uscito lo scorso 2 febbraio. Di fatto, però, al nuovo cd sono stati dedicati solo tre pezzi (“The Signal and The Noise”, “Summer” e la title track “Walk Between Worlds”), perchè il resto della scaletta ha contemplato tutti i loro principali successi.

E’ stato così possibile riascoltare gemme del calibro di “Waterfront”, “Mandela Day”, “Once upon a time”, l’immortale e famosissima “Don’t you (forget about me)”, “See the lights”, “Alive and Kicking” e “Sanctify yourself”. Una raffica di hits sulle quali i numerosi spettatori presenti allo Sferisterio sono andati letteralmente in visibilio, mostrando un enorme gradimento (e godimento).

Basti pensare che, dopo pochi brani, parecchia gente si era già riversata sotto palco per fare festa con la band di Glasgow. Nonostante sia impossibile rimpiazzare adeguatamente il batterista Mel Gaynor e il tastierista Andy Gillespie, si può dire che l’innesto di tre nuove “reclute” abbia comunque fatto bene ai nostri: Catherine Anne Davies, meglio nota come The Anchoress (chitarre e tastiere), Cherisse Osei (batteria e percussioni) e il polistrumentista Gordy Goudei svolgono egregiamente il proprio compito.

Menzione d’onore per lo storico chitarrista Charlie Burchill, che è ancora in gran forma. Insomma, ieri sera i Simple Minds sono stati semplicemente eccezionali. La loro serie di concerti nel Belpaese, iniziata il 2 luglio da Cremona e proseguita il 3 a Roma e il 4, appunto, a Macerata, arriverà stasera 5 luglio al Marostica Summer Festival, per poi spostarsi il 10 luglio in piazza Castello a Udine e concludersi l’11 luglio presso il Porto Antico, Arena del Mare di Genova.

Fotoservizio di Luciana Nardella